Virgilio Sport

Juventus, blitz di Antonio Conte a Vinovo: i retroscena della visita

L'ex tecnico bianconero ha trascorso la mattinata al JTC su invito di Paolo Montero, allenatore della Juventus Primavera: c'era anche il suo grande amico Francesco Calvo

03-11-2023 18:15

Lui da Torino non se n’è mai veramente andato, non foss’altro perché ci vive con la famiglia. Inoltre, il fratello ha un noto ristorante in pieno centro, e meno di un mese fa ha rilasciato l’intervista a Belve in cui si era detto “pentito” di aver lasciato la Juventus.

Conte-Juventus, legame indissolubile

Il legame di Antonio Conte con il club bianconero può essere messo in pausa, ma evidentemente non può essere azzerato. E le voci di un suo ritorno in panchina, dopo l’addio di Max Allegri, restano sempre sullo sfondo. Nonostante ciò, il tifo bianconero è sempre diviso sul suo conto: c’è chi lo ama a prescindere, chi non gli ha mai perdonato né il modo in cui andò via, né tantomeno la scelta di allenare l‘Inter. Ma la visita di oggi a Vinovo, su invito dell’amico Paolo Montero, ridà fiato alle suggestioni, alle nostalgie, ed alle speranze (di molti tifosi bianconeri) per il futuro.

L’invito di Paolo Montero

Vero che tra Continassa e Vinovo ci sono circa 24 chilometri di distanza, ma rivedere Conte nel luogo in cui riportò la Juventus a vincere (all’epoca la Continassa era ancora un cantiere) fa una certa sensazione. A ciò si aggiunga una considerazione: Montero, allenatore della Juventus U19, ha sicuramente avvisato la società della visita di cortesia di Antonio Conte: e la domanda che ci si pone, è se Max Allegri sia stato contento di questo nulla osta concesso dai vertici bianconeri.

Conte e l’amicizia con Calvo

Il JTC di via Stupinigi 182 oggi è il quartiere generale delle Women bianconere, della NextGen e delle giovanili. Lì ci sono gli uffici di Francesco Calvo, oggi Managing Director Revenue & Football Development della Juventus: ossia, coordina il lavoro dei campi di Vinovo, dalla femminile alla Under 23 e al vivaio. E Calvo – come racconta il Corriere dello Sport – è grande amico di Antonio Conte. Un saluto tra amici e nulla più, stando alla nuda cronaca: eppure, diventa difficile chiudere completamente all’ipotesi che qualcosa possa bollire in pentola per il futuro.

Il “no” al Napoli e la situazione-Allegri

E’ come un puzzle che va composto con tutti i pezzi davanti: Conte racconta ai quattro venti di rimpiangere il maledetto giorno del 15 luglio 2014, quando abbandonò di punto in bianco la Juventus; l’ultima società che avrebbe fatto carte false per lui, il Napoli, è stata gentilmente rifiutata; lo stesso Conte indossa con evidente orgoglio la maglia bianconera in occasione della festa al PalaAlpitour e viene acclamato dal pubblico; ora la visita a Vinovo dai grandi amici Calvo e Montero. Sullo sfondo, una spada di Damocle che pende sulla testa di Max Allegri: un terzo anno senza vittorie non sarà tollerato, alla Juventus.

Antonio Conte il “pentito”: la sua confessione

Juventus, blitz di Antonio Conte a Vinovo: i retroscena della visita Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...