Virgilio Sport

Juventus, giallo Yildiz: perché era in panchina? Il retroscena di Allegri e la rabbia del web

La scelta di Milik, che si è fatto subito espellere, al posto del baby talento ha sorpreso tutti: la spiegazione dell'allenatore non convince tutti

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

L’avevano sbagliata tutti praticamente la formazione della Juve per la gara con l’Empoli: giornali e tv nell’undici iniziale avevano inserito Yildiz al fianco di Vlahovic ma a sorpresa Allegri ha lasciato il baby talento in panchina preferendogli Milik. Quello che è successo dopo lo sappiamo tutti: il polacco si è fatto espellere quasi subito mentre Yildiz è entrato solo al 32′ della ripresa al posto di Kostic. Come spiegare questa scelta che ha fatto infuriare i tifosi?

Allegri spiega la panchina di Yildiz

Allegri reagisce con sarcasmo quando gli chiedono se col senno di poi avrebbe messo Yildiz dal 1′: “Magari perdevamo la partita. Col senno di poi si costruiscono le città fantasma e i palazzi. Magari perdevamo 2-1 e si diceva che la squadra era ordinata… L’ho vista così. Yildiz secondo me a Lecce non aveva fatto una buonissima prestazione. Aveva bisogno di rifiatare, soprattutto per ricaricare le pile mentalmente. E infatti è entrato molto bene”.

L’indizio di Szczesny sulla panchina di Yildiz

Un indizio sulla motivazione dell’esclusione iniziale del turco arriva anche da Szczesny: ” Ha le qualità per essere forte, ma deve stare con i piedi per terra. La strada è lunga, dal primo giorno si vedevano le giocate di un potenziale fuoriclasse ma deve metterci ancora tanto impegno per essere un vero campione”.

I tifosi della Juventus condannano Allegri

Fioccano le reazioni sul web: “il solito Allegri…. appena un giovane fa bene lo relega in panchina perchè poi si esalta troppo” e poi: “Il nemico DENTRO la Juventus lo ha cercato Allegri e ha additato un diciottenne” e anche: “Yildiz è un ragazzino di 18 anni che già OGGI è il calciatore più importante della rosa e ha cambiato la faccia della squadra portandola al primo posto. Questo lede l’orgoglio dei vari trentenni e dell’allenatore che aspettavano il momento per ROMPERGLI le scatole” e ancora: “fare battutacce incomprensibili e senza senso sul 18enne più forte e determinante della serie A, anziché sfottere il 30enne esperto di turno, che fa l’ennesima sciocchezza che comprometterà il campionato, signore e signori Massimiliano Allegri”

C’è chi giustifica il tecnico: “È evidente, dalle parole di Max prima e di Tek dopo che Kenan non si sia comportato bene in settimana, anzi secondo me Allegri non lo avrebbe nemmeno fatto entrare, a 18 anni è troppo facile diventare presuntuosi, giusto riportare coi piedi per terra” e poi: “Se anche Szczesny la pensa come Allegri, evidentemente in settimana hanno “visto” qualcosa..”.

Juve, i messaggi dei tifosi per Yildiz in panchina contro l’Empoli

Il web è scatenato: “Tek e Allegri hanno lanciato segnali su Yildiz. Sei forte ragazzo, ma ne abbiamo visti troppi montarsi la testa, bruciarsi e poi sparire” e infine: “ridicolo prendersela con Allegri per una scelta comunque sensata, in previsione di un possibile finale di partita chiuso. Giusto lasciare in panchina Yildiz nell’eventualità che sarebbe servito sbloccarla, Milik in situazioni da recuperare serve a poco”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...