Virgilio Sport

Juventus-Napoli: Spalletti vede il traguardo, Allegri non si perdona il gol

I due tecnici toscani hanno commentato la partita dello Stadium, chiusa grazie alla rete di Raspadori con il successo della capolista ormai vicinissima allo Scudetto.

23-04-2023 23:57

Il big match che ha chiuso la domenica del 31° turno di Serie A ha visto il ritorno alla vittoria del Napoli, capace di espugnare lo Stadium della Juventus per 1-0 grazie alla rete decisiva di Giacomo Raspadori nei minuti di recupero. Un successo che avvicina e tanto gli azzurri allo Scudetto, che potrebbe arrivare addirittura nella prossima giornata. Terzo ko di fila in campionato per i bianconeri.

Napoli, Spalletti sempre più vicino allo Scudetto

Al termine della partita vinta, Luciano Spalletti ha commentato così a Dazn il percorso dei suoi: “Sono mattoni belli pesanti sulla vittoria finale. È giusto che i calciatori abbiano fatto un po’ di festa, visto che il gol è arrivato nel recupero. Quando si porta a casa una vittoria nei minuti di recupero c’è ancora più felicità. Ma dobbiamo aspettare a stappare bottiglie e cuore, ci vuole ancora un po’ di tempo”.

Spalletti ha pertanto aggiunto sui suoi ragazzi: “Alla squadra ho fatto i complimenti perché ha giocato una buona partita dopo l’uscita dalla Champions League, che è sempre drammatica perché vengono tanti pensieri e ci si porta dietro un po’ di fatica. Fare più di così era difficile. Nel secondo tempo siamo stati anche più pericolosi”.

Juventus, Allegri è dispiaciuto per il gol preso

Ai microfoni di Dazn, Massimiliano Allegri ha parlato così del ko dei suoi: “Dispiace aver perso una partita del genere, potevamo fare meglio sul gol perché ci siamo fermati e su questo dobbiamo crescere. La squadra ha fatto una buona partita, però abbiamo preso un gol da polli. Questo fa parte della crescita dei giocatori. Se si guarda l’azione si vede bene che siamo fermi“.

Su questa partita e la prossima, Allegri ha aggiunto: “Abbiamo giocato contro un Napoli forte, che ha meritato lo Scudetto e dispiace per questo. Siamo ancora in vantaggio sulle inseguitrici, ma dobbiamo avere serenità perché c’è la Coppa Italia con l’Inter. Bisogna accettare come abbiamo sempre fatto le decisioni arbitrali, nel bene e nel male, e rimanere sereni”.

Spalletti e Allegri, tecnici dagli animi opposti

Per Spalletti il primo campionato in Italia è davvero a un passo. Sulla sua carriera ha precisato: “Non ho viaggiato al posto finestrino, sono sempre andato in giro in autostop. Il fatto di trovarsi nelle condizioni di vincere questo Scudetto ripaga tutti i sacrifici. Ho fatto una strada più difficile di altri e forse è anche giusto per loro perché nella carriera da calciatori sono stati bravi a guadagnare stima”.

Allegri si è invece tolto qualche sassolino sulla questione del -15 annullato in classifica: “Sento tanti parlare, ma la gente non sa niente, parla per sentito dire della Juventus. È stata una situazione surreale, i ragazzi sono stati meravigliosi. Meglio che sia molto sereno, tranquillo, devo riprendere a sorridere. Quest’annata ci farà crescere per il futuro. L’anno prossimo saremo di nuovo lì a combattere”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone
Cagliari - Napoli

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...