Virgilio Sport

Juventus, nuove intercettazioni tra Chiesa, Del Piero e Cherubini

Arrivabene capisce subito che non bisogna spendere più del budget previsto, in società si discute su come far riavvicinare l'ex capitano e si critica l'ex viola

11-02-2023 09:37

Nuove intercettazioni e testimonianze in casa Juventus. Si va dalle critiche a Federico Chiesa all’attenzione per i conti da parte di Maurizio Arrivabene, come raccontato in una testimonianza ai pm, alla discussione su come far riavvicinare Alex Del Piero alla società. E poi c’è lo sfogo di Federico Cherubini. Ma andiamo con ordine.

Arrivabene: “Spese entro il budget”, Cherubini si sfoga

Arrivabene, appena arrivato, capisce che la situazione conti è complicata: “Avevo chiamato Cherubini dicendogli di non spendere una lira in più di quanto messo a budget”. La sua testimonianza è del 29 novembre 2021, davanti ai pm torinesi che stanno indagando sui conti della Juve. Andrea Agnelli si fidava di lui: “Credo che lui si fidi di me perché mi reputa onesto. E basta leggere gli ultimi bilanci, sicuramente vi era tensione economica, non finanziaria”.

In un’intercettazione c’è tutta la rabbia da parte di Cherubini mentre parla con il manager dell’area finanza Stefano Bertola: “Il nostro peggiore guadagna come il migliore dell’Atalanta. Zapata prende 1,8 milioni… se compravamo un cane gli davamo 3 milioni e mezzo”. Ancora il ds: “Giaccherini un giorno mi ha detto: “Sai sto bene alla Juve, quando facciamo allenamento sembra un quarto di finale di Champions”. Grazie al c., erano in 24… avevamo fuori dalla lista giocatori che costavano 10 milioni lordi”. Se la prende con il suo predecessore, Fabio Paratici: “Siamo stati arroganti sul mercato, perché il Fabio di 5 anni prima non prende Higuain a 90, prende Gabriel Jesus a 10, e lo fa diventare uno da 90”.

Le richieste di Chiesa: “Pensa solo all’aumento”

La Guardia di finanza annota una telefonata di Cherubini con Agnelli del 9 agosto del 2021: “Cherubini afferma che quello di Federico Chiesa non gli sembra il profilo di un giocatore che può restare tanti anni alla Juve, a causa del suo entourage molto alla ricerca di sostanziosi aumenti economici”. Anche Agnelli è adirato e si sfoga con il ds: “Se metto in piedi, dal 2010 quando sono arrivato a oggi, le cazzate che abbiamo fatto gli ultimi tre giorni di mercato, abbiamo buttato nel cesso 60-70 milioni… Te lo dico così, spannometrico, da Anelka”. E Cherubini: “Bendtner, il ritorno per la terza volta di Caceres”.

Quando sta per saltare Romero al Tottenham e Demiral all’Atalanta, ecco il dialogo: “Gasperini vuole incontrare Demiral — sbotta Paratici — ma gli ho detto: in che punto siamo del mondo? Perché se doveva prendere uno in Mozambico cosa faceva Gasperini? Per sapere. Demiral è tre anni che è in Italia… sta scherzando? Questi sono fuori dal mondo”. E Cherubini: “Eh, sono fatti così”.

Pure Bertola ha un bersaglio: è Agnelli che ha investito sui 40enni: “Andrea ammette gli errori sì, a parole, ma poi nei fatti pochissimo… cioè non è che dice, su tre ne ho sbagliati tre”. Riferendosi ai manager Re, Ricci e Paratici. Sul tema — scrivono i militari del nucleo di polizia economico finanziaria — si lamenta anche Arrivabene: “Tutti i ragazzetti di cui Andrea è innamorato (i dipendenti, ndr) non hanno mai mosso un dito in tutta la loro vita, questi hanno bisogno di essere mandati sul campo, se non li metti sul campo faranno sempre delle grandi belle cose da leggere, ma da realizzare un pochino più difficili”.

La Juve discute del ritorno di Del Piero

C’è anche la parte sentimentale di tutta la storia: quando si discute di come fa riavvicinare Alex Del Piero. Emerge da una telefonata del 6 settembre 2021 tra Andrea Agnelli e John Elkann, ad di Exor che è l’azionista di maggioranza, su come far tornare l’ex capitano: “Discutono su come far riavvicinare Alessandro Del Piero alla società” annotano i finanzieri.

Da queste nuove intercettazioni e testimonianze non viene fuori un quadro accusatorio, ma anche queste telefonate sono state messe agli atti. Al massimo, viene fuori la confusione che, soprattutto dopo l’addio di Beppe Marotta, aveva investito la Juventus. E i conti impazziti dopo gli anni con Cristiano Ronaldo.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...