,,
Virgilio Sport SPORT

L'ultima impresa di Conte: interisti e juventini uniti...contro di lui

Supporter nerazzurri e bianconeri amareggiati allo stesso modo per le le frecciatine dell'allenatore nell'intervista alla Gazzetta dello Sport

20-11-2021 10:41

È riuscito in un’altra impresa, l’ennesima della sua carriera ricca di trionfi e successi. Con le sue dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport, ha scontentato sia i tifosi dell‘Inter che della Juventus. Il doppio affondo di Antonio Conte ha colpito nel segno. Parole e pensieri rivolti al suo passato recente, colorato di nerazzurro, e anche a quello meno prossimo, tinteggiato di bianconero. Un doppio affondo assai discusso sui social.

Conte, le parole sulla fine dell’esperienza all’Inter

Ma che ha detto Conte? Ecco le sue considerazioni sull’addio all’Inter: “Non pensavo potesse finire la mia avventura nerazzurra. Il biennio con l’Inter è stato culminato dalla conquista di uno scudetto che ritengo storico e del quale solo nel tempo si capirà meglio la straordinarietà. In due anni abbiamo rovesciato una monarchia sportiva, quella della Juventus. Io e il mio staff abbiamo svolto un lavoro svolta incredibile in soli due anni per tornare a vincere, abbattendo l’egemonia della Juve. Un lavoro totalizzante e durissimo, che evidentemente aveva lasciato tante tossine da smaltire e al quale è seguito la grande delusione per il cambio di programmi e prospettive che hanno portato alla separazione”.

Conte e il suo lavoro più straordinario: non alla Juve

Quindi la frase che non ha fatto piacere ai sostenitori della Juventus: “Ricreare il ciclo della Juve è stato duro, perché gli avversari erano il Milan di Ibrahimovic, Nesta e Thiago Silva, l’Inter del Triplete e il Napoli di Cavani, Lavezzi e Hamsik, ma il vero capolavoro è stato lo scudetto con l’Inter. Se non ci fossimo stati noi a interrompere il ciclo bianconero, la Juve sarebbe ancora lì davanti. Quando batti qualcuno, ne mini le certezze e noi lo abbiamo fatto”.

Tutti contro Conte: tifosi dell’Inter e della Juventus

Tanta amarezza tra i supporter nerazzurri per le considerazioni dell’attuale tecnico del Tottenham: “Conte poteva aspettare un altro momento per fare queste dichiarazioni, escono sempre nel giorno di una gara importante”. E ancora: “Così disse, colui che voleva andarsene dopo la finale di Europa League...”. Oppure: “Voleva andarsene già dopo un anno, dai per favore…”. Poche le voci fuori dal coro: “Dai, io gli credo. Con un minimo di chiarezza in più sarebbe rimasto. Sono convinto che un po’ di nerazzurro rimarrà per sempre nel suo cuore”. Anche gli juventini sono contrariati. “Vola basso che hai vinto con giocatori non tuoi, non pagati, figli di un sistema guasto che permette questo e altro, a cominciare da finte plusvalenze, ecc”. O anche: “Ma scusa caro Conte ma la Juve non ha fatto fatica ad arrivare quarta? Che hai rovesciato? N.B. la matematica non è un opinione”. E ancora: “Non perde occasione per ribadire il suo rancore nei confronti della Juventus, che dovrebbe essere la squadra del suo cuore”. E per finire: “Ormai non lo riconosco più, non sembra più neppure lo stesso Conte che conoscevamo”.

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...