Virgilio Sport

La moviola di Cremonese-Napoli, Marelli fa arrabbiare i tifosi azzurri: è bufera

La prestazione di Abisso allo stadio Zini analizzata ai raggi X, il verdetto dell'esperto di Dazn scatena la polemica sul web

10-10-2022 09:25

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Non ha convinto del tutto il palermitano Rosario Abisso nella direzione di Cremonese-Napoli: un cartellino giallo iniziale che poteva essere rosso per Zanimacchia, poi tanti falli lasciati correre, quindi la severità sul rigore assegnato al Napoli e qualche altra sbavatura.

Il largo successo degli azzurri (1-4) non lascia molto spazio per le polemiche ma resta qualche dubbio. In particolare fa discutere il giudizio dato sul penalty assegnato per il fallo su Kvaratskhelia.

Cremonese-Napoli: per Marelli il rosso a Zanimacchia poteva starci

Il primo episodio in avvio di Cremonese-Napoli, quando Zanimacchia entra duro su Lobotka. Per Abisso è giallo.

A commentare tutti i casi sospetti è Luca Marelli di Dazn che dice:

“E’ stato fortunato Zanimacchia, il suo è stato un intervento pericoloso e ha rischiato anche l’espulsione”.

Per Marelli è un rigore leggero quello su Kvara

Diverso il parere invece sul caso del rigore, che anche lo stesso allenatore della Cremonese Alvini ha giudicato un “mezzo rigore”, facendo arrabbiare Spalletti.

Marelli invece fa arrabbiare i tifosi del Napoli. Riviste le immagini di Kvaratskhelia che va giù in area dopo il contatto con Bianchetti dice: “Bisogna prestare attenzione al piede destro di Kvaratskhelia, che lo striscia prima ancora del contatto. Il contatto avviene proprio su quel piede, non è un rigore inventato ma è un rigore molto leggero. Contatto direi molto marginale, rigore piuttosto leggero. Il VAR non può intervenire, essendoci un contatto la valutazione sull’entità spetta solo all’arbitro”.

Il “rigorino” per il Napoli

Marelli torna più volte nel corso della telecronaca sul rigorino per il Napoli, in contrasto con l’opinonista Parolo (ex Lazio) e sul web si scatena la polemica: “Non esistono i rigorini o mezzi rigori, se c’è fallo è giusto dare il rigore. Kvara è un ottimo dribblatore, se il difensore non riesce a seguirlo e fà fallo mica la colpa è sua?”, oppure: “Cercano di far passare Kvaratskhelia da tuffatore!!! Striscia cosa Striscia? Marelli? La carta?”

C’è chi scrive: “Per il buon Marelli pure se glie sparano a quelli del Napoli è sempre rigore “leggero”
non fa più solo valutazioni tecniche ma anche opinioni personali, subito per fortuna azzerate dall’intervento di Parolo che a pallone ci ha giocato”, oppure: “Un rigore o c’è o non c’è, ma “leggero” che significa?” e infine: “Certo che ci vuole coraggio per non reputare quello su Khvicha un contatto da rigore, dopo aver subito praticamente un doppio fallo…”

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...