,,
Virgilio Sport SPORT

La Nazionale cacciata dal centro della Fiorentina, il retroscena

Paolo Bargiggia rivela la ripicca del ds viola Barone che ha allontanato gli azzurri mentre prendevano il sole

Per rimettere a posto le cose da un punto di vista diplomatico si è dovuto muovere anche il sindaco di Firenze, Nardella, che ha contattato il presidente della Figc Gravina per chiedere informazioni dettagliate ma l’episodio rivelato da Paolo Bargiggia sul suo sito è davvero clamoroso. La Nazionale di Mancini sarebbe stata cacciata dal centro sportivo della Fiorentina per un capriccio del ds viola Joe Barone.

Barone era arrabbiato per non avere avuto i biglietti con la Turchia

L’episodio, come scrive l’ex giornalista di Mediaset, risale a sabato 12 giugno, il giorno dopo la gara vinta con la Turchia e il lavoro post match a Coverciano in vista della Svizzera, quando i giocatori della Nazionale vanno a rilassarsi nel centro sportivo vicino al ritiro che è di proprietà della Fiorentina. Lì stanno in piscina e al sole quando ad un certo punto arriva Joe Barone, il braccio destro di Rocco Commisso e manda via tutti dicendo che loro, lì non ci possono stare.

“Il motivo? Puerile, da non credere ma, secondo quanto ci hanno raccontato, sarebbe questa la ragione vera che avrebbe portato Barone a vietare il club ai giocatori di Mancini: una vendetta personale perché al dirigente viola, la Federcalcio non avrebbe consegnato due biglietti per assistere a Italia-Turchia, gara inaugurale dell’Europeo venerdi scorso”. Da ambienti vicini ai protagonisti della vicenda, sembra però che i biglietti, Barone li abbia chiesti soltanto la mattina del giorno della gara al direttore generale Brunelli. E che, organizzativamente, così a ridosso dell’evento non ci fosse proprio la possibilità materiale di esaudire la richiesta.

SPORTEVAI | 16-06-2021 10:54

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...