,,
Virgilio Sport SPORT

L'Inter non si ferma più, Antonio Conte fa un annuncio sulla Juve

Il tecnico dei nerazzurri: "Loro a -10? Non dimentichiamoci che prima il gap con la Juve era di +20: il miglioramento è stato enorme".

Il tecnico dell’Inter Antonio Conte gonfia il petto dopo la vittoria contro il Genoa che proietta la squadra nerazzurra a +7 dal Milan e a +10 sulla Juventus. Impressiona il distacco dai bianconeri: il cosiddetto “gap” è stato colmato, per il mister leccese. “Non dimentichiamo che prima il gap con la Juve era di venti punti, quindi anche l’anno scorso il miglioramento c’è stato ed è stato enorme. Quest’anno abbiamo continuato, anche perché è inevitabile che il competitor da vedere è chi vince, quello è il parametro per capire dove siamo. Stiamo facendo qualcosa di bello, bisogna proseguire sapendo che la squadra è cresciuta sotto ogni punto di vista. Si è creata una grande empatia tra di noi”.

Conte ha un rammarico, la Champions League: “La delusione per l’eliminazione immeritata dalla Champions ci ha portati a fare un’introspezione e a capire che bisognava alzare il livello di tutti per cercare di essere più competitivi. E’ inevitabile che se oggi fossimo in Champions ce la potremmo giocare“.

Roma-Milan di stasera: “La guarderò, anche perché il calcio è la mia passione. E’ una bella partita e la guarderò sicuramente”.

L‘Inter non ha mai sofferto con il Genoa: “Abbiamo giocato contro il Genoa che era in un ottimo stato di forma e nell’ultimo periodo ha fatto solo un punto in meno di noi. Abbiamo fatto bene, col giusto approccio e la giusta determinazione. Non abbiamo concesso quasi niente e siamo stati bravi a fare tre gol, poi Perin ha salvato diverse situazioni importanti. Siamo contenti, il lavoro sta pagando come già aveva pagato l’anno scorso”. 

La squadra sta crescendo nella consapevolezza dei propri mezzi, del collettivo e delle individualità. Sa riconoscere le situazioni e sta maturando tanto. Mancano però ancora 14 partite, adesso avremo il Parma. Dobbiamo dimostrare che non è il fatto di giocare con una squadra importante a tenerci con le antenne dritte, ma le antenne devono rimanere sempre dritte se vogliamo dare soddisfazioni al popolo nerazzurro”.

La forza di Lukaku: “Romelu è un calciatore che è sicuramente cresciuto tanto e sta crescendo tanto. Credo che lo step più importante, al di là del fatto che può crescere ancora calcisticamente, è la sua crescita di mentalità e cattiveria perché lui è un buono e sta iniziando ad essere più cattivo nei contrasti, nel parlare in campo, nell’incitare i compagni… E questo è importante perché io chiedo la crescita da parte di tutti dei signoli giocatori perché la crescita individuale porta alla crescita di squadra. Si parla spesso di chi fa gol, ma non dimentichiamo chi difende, a parte che difendono anche gli attaccanti, ma i nostri difensori e il portiere meritano applausi. Come ad esempio Darmian che ogni volta che è chiamato in causa risponde sempre alla grande, o giocatori come Barella e Brozovic che sono una costante e stanno avendo una costanza di rendimento che magari prima era minore. Dobbiamo parlare di tutti, oggi grande partita da parte di tutti e sono contento per loro perché quando si lavora arrivano i risultati, e quando arrivano si lavora più con il sorriso”.

OMNISPORT | 28-02-2021 17:58

L'Inter non si ferma più, Antonio Conte fa un annuncio sulla Juve Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...