Virgilio Sport

Marelli fa chiarezza su rigori pro-Inter e quello reclamato dal Milan

La moviola della stracittadina di Milano vista anche da Casarin e Saccani oltre che dall'ex arbitro comasco

Pubblicato:

Come ha arbitrato Doveri? La designazione del fischietto romano per il derby della Madonnina era stata pronosticata con largo anticipo da tutti gli esperti e dai moviolisti e alla fine Rocchi ha avuto ragione. Doveri ha arbitrato bene in Milan-Inter, nonostante non siano mancate le contestazioni da parte dei rossoneri, che si son visti assegnare due rigori, reclamandone uno poi invano.

Per Marelli il secondo rigore è più netto

In merito ai due casi più discussi, ovvero i due rigori concessi all’Inter, si esprime Luca Marelli. L’ex arbitro comasco, oggi commentatore di Dazn, dice: “Due rigori molto diversi. Sul primo ampio margine di discussione: il pro è lo sgambetto di Kessie con gamba sinistra, il contro è che lo scontro è stato iniziato da Calhanoglu. Può essere valutato solo in campo e il VAR non può intervenire. Sul secondo rigore nessun dubbio: c’è un fallo evidente su Darmian e giusta l’ammonizione perché è una chiara occasione da rete».

Giusto invece non assegnare il rigore al Milan: “C’è stato un tocco di mano di Correa ma il braccio era lungo il corpo. Giusto lasciar proseguire”.

Per Saccani sono netti tutti e due i rigori

Ancor più netto il parere di Saccani alla Domenica sportiva. “Si intrecciano le gambe tra Kessiè e Calhanoglu ma il milanista fa fallo in occasione del primo rigore, giusta la decisione di Doveri. Anche il secondo rigore c’è tutto, così come non vedo gli estremi per il penalty per il mani di Correa che ha le braccia attaccate al corpo”.

Casarin promuove l’arbitraggio di Doveri

Infine Paolo Casarin che sul Corriere della sera scrive: “Al 7’ fallo chiaro di Kessie su Calhanoglu: Doveri è deciso per il rigore e Irrati alla Var conferma. Al 26’ Tourè (giusto il giallo) falcia Darmian in area: Lautaro dal dischetto tira ma Tatarusanu para. Doveri prosegue con il metro di valutazione che utilizza correttamente per entrambe le squadre. Doveri alla fine della carriera ha lasciato, a San Siro, una traccia magnifica per la decisione ma anche per il dialogo con i ventidue. Le loro strette di mano al fischio di chiusura sono apparse sincere”

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...