Virgilio Sport

Mattarella consegna le bandiere per le Olimpiadi: le promesse di Tamberi e Jacobs, le lacrime di Errigo

A margine della Cerimonia della Bandiera, il presidente Mattarella ha incontrato tanti big dell'atletica azzurra. Tamberi emozionato: "Bellissimo vedere il presidente in tribuna".

Pubblicato:

Roberto Barbacci

Roberto Barbacci

Giornalista

Giornalista (pubblicista) sportivo a tutto campo, è il tuttologo di Virgilio Sport. Provate a chiedergli di boxe, di scherma, di volley o di curling: ve ne farà innamorare

Gli eroi degli Europei di Roma sono stati ricevuti dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, che in qualche modo ha voluto mettere idealmente un’altra medaglia al collo dei favolosi atleti azzurri. Che portando a casa 24 medaglie (record assoluto: polverizzato quello precedente ottenuto nel 1990 a Spalato, quando i metalli furono 12) hanno spostato l’asticella in alto, tanto che a Parigi tra meno di due mesi ci sarà davvero da divertirsi. Ma intanto la “passerella” capitolina è servita una volta di più per ricordare a tutti quanto il movimento dell’atletica italiana sia tornato centrale all’interno dello sport nazionale.

La passerella alla Cerimonia della Bandiera

Mattarella, che in barba al protocollo ha voluto regalarsi una seconda serata all’Olimpico (scelta vincente: sentiva che il gran finale della 4×100 avrebbe potuto ripagare la scelta), ha accolto molti dei protagonisti degli Europei romani. Su tutti Gianmarco Tamberi, che nella mattinata in cui ha ricevuto ufficialmente l’investitura a portabandiera della spedizione azzurra a Parigi (assieme ad Arianna Errigo, emozionatissima durante il suo discorso di ringraziamento), ha tenuto a dire che quella parigina sarà la sua ultima rassegna a cinque cerchi.

“Non arriverò a Los Angeles, è oggettivamente troppo spostata avanti”. Gimbo però è il grande invitato a corte: riceve elogi da tutti, a cominciare dai presidenti Malagò (CONI) e Pancalli (sezione paralimpica), tanto che quest’ultimo arriva a spingersi oltre: “A Parigi proveremo a saltare e a volare come Tamberi”. Intanto Mattarella ha consegnato i tricolori e “incoraggiato” a modo suo gli atleti, o almeno una robusta delegazione, che rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi francesi.

Gimbo emozionato: “Grazie presidente”

Lui, il capitano, nel suo discorso d’insediamento nel ruolo di portabandiera ha tenuto subito a ringraziare il presidente Mattarella. “È stato un privilegio averlo con noi nelle notti degli Europei. In modo particolare, ci tenevo a ringraziarlo per aver assistito martedì sera alla mia gara. Quando ho saltato per l’ultima volta a 2.29 ho tremato e so che anche lui lo ha fatto con me, ma alla fine sapevamo entrambi che non sarei mai e poi mai tornato a casa senza una medaglia d’oro. E sono felicissimo di aver regalato all’Italia tante gioie, assieme ai miei straordinari compagni di nazionale. Aver raddoppiato il bottino del precedente primato di medaglie in una singola edizione rappresenta un motivo di grande orgoglio”.

Gimbo poi è andato oltre le gare dei recenti Europei. “Ricordo le ultime parole che il presidente Mattarella ha rivolto agli italiani, di vedere noi atleti non solo come esecutori di prestazione ma a degli ambasciatori di valori, degli esseri umani che stanno facendo di tutto per portare più in alto possibile l’Italia nel mondo. Con Arianna porterò la bandiera della Nazione più unita al mondo. Vorrei cogliere questa occasione per darle la mia parole che faremo di tutto per rendere lei e tutto il Paese orgogliosi di noi: non ci faremo mai schiacciare dalla paura di non essere all’altezza”.

Mattarella: “Tamberi ha fatto una scena alla Hitchcock”

Mattarella ha ringraziato Tamberi, arrivando a insinuare anche un dubbio: “Ma non è che abbia voluto fare una scena alla Hitchcock quando ha sbagliato due volte a 2.29?”, si è domandato il presidente della Repubblica.

“A nome di tutti noi italiani ti ringrazio per aver contribuito a rendere eccezionale questa avventura ai campionati Europei, augurandoti il meglio per il futuro. Non faccio previsioni per Parigi, ma sono certo che tutti voi atleti metterete il vostro impegno per la solidarietà tra di voi, nella lealtà, nel rispetto degli avversari che contribuiscono alla volontà di superare i propri limiti. Questa sarà la vostra prima vittoria. Mi auguro un pullman pieno di medagliati, ma questo non toglie l’importanza al comportamento che terrete, che onorerà l’Italia”.

Tamberi a fine cerimonia ha invitato Mattarella a Parigi: “So che sarà dura, ma se venisse saremmo felicissimi. La battuta su Hithcock? Non c’avevo pensato, mi ha sorpreso… in effetti almeno non ho reso la gara noiosa…”.

Jacobs: “Sento la responsabilità verso Parigi”

Anche Marcell Jacobs era presente a Roma alla Cerimonia della Bandiera. E ha parlato soprattutto della pressione che avverte sulle proprie spalle: “Normale avercela, e più si avvicina agosto e più aumenterà. A Roma sapevo che dovevo vincere l’oro: è stato complicato gestire il carico di attese, ma alla fine tutto è andato come doveva andare, e dunque la risposta che dovevo dare l’ho data.

Ho cambiato modo di allenarmi e come tale anche alcune abitudini. Anche la corsa in gara è cambiata: devo abituarmi, so di avere ancora molte da correggere. Chiaro che avremo tante responsabilità a Parigi dopo quanto fatto a Tokyo, ma ce le prendiamo volentieri. Vedere Mattarella alle olimpiadi? Sarebbe bellissimo, ma intanto lo ringraziamo per essere venuto a vederci all’Olimpico“.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...