Virgilio Sport

Milan, Pioli con le spalle al muro: non può sbagliare con il Tottenham

Virtualmente fuori dalla prossima Champions League, il Diavolo è chiamato ad un pronto riscatto nella trasferta sul campo del Tottenham. Pioli ha bisogno del vero Leao.

06-03-2023 10:57

Momento delicato per il Milan e, soprattutto, per Stefano Pioli. Mercoledì, nella sfida, valida per la gara di ritorno degli ottavi di Champions League, contro il Tottenham è vietato fallire.

Milan, al momento è fuori dai primi quattro posti della classifica

Complice la vittoria della Roma ai danni della Juventus, il Milan (sconfitto a Firenze) è scivolato al quinto posto della classifica di Serie A, quindi fuori dai primi quattro posti, quello che valgono il pass per la prossima edizione della Champions League.

Stefano Pioli sta vivendo uno dei momenti più difficili da quando si trova sulla panchina del Diavolo. Serve un’immediata scossa, a partire dal prossimo impegno settimanale in Champions League con il Tottenham.

Milan, Pioli deve conquistare i quarti per non rischiare grosso

L’importanza della sfida con il Tottenham è notevole. Alla luce dei problemi in campionato, il Diavolo non può fallire e deve assolutamente conquistare il pass per i quarti di finale di Champions League.

Si riparte dall’1-0 dell’andata in quel di San Siro e con Stefano Pioli intenzionato a chiedere ai suoi la partita perfetta per non rischiare di veder compromesso tutto il suo lavoro e, magari, anche la sua posizione di allenatore del Milan. I precedenti non sono incoraggianti. Il club rossonero ha vinto solo una delle 21 trasferte contro squadre inglesi in competizioni europee (7N, 13P): successo 10 contro il Manchester United all’Old Trafford nel febbraio 2005. I rossoneri hanno perso tutte le ultime tre trasferte a Londra con un punteggio complessivo di 91.

Milan, serve il vero Leao per uscire dal momento no

Per provare ad uscire da questo nefasto periodo, Stefano Pioli ha bisogno di tutte le risorse a propria disposizione ma, in particolare, di un giocatore, ovvero Rafael Leao. Non appena il portoghese è sceso di rendimento, l’intera squadra ne ha sofferto.

Accostato al Real Madrid e ancora con il rinnovo del contratto in bilico, Rafael Leao resta la stella indiscussa della squadra, l’uomo che può cambiare le sorti di qualsiasi partita con il suo talento. L’unico modo per non farsi condizionare dai problemi in campionato è brillare in Champions League.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...