Virgilio Sport

Mondiali femminili, sorpresa Nuova Zelanda all'esordio: ecco favoriti e outsider

Buona la prima per la formazione di Klimkovà. Ora sale l'attesa per le campionesse in carica degli Stati Uniti, ma anche per Inghilterra e Germania

20-07-2023 12:00

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

Al via i Mondiali di calcio femminile. Oggi ha avuto inizio il torneo iridato con la gara d’esordio tra Nuova Zelanda e Norvegia. Buona la prima per le padrone di casa che conquistano a sorpresa la vittoria nella prima gara del gruppo A grazie alla rete di Wilkinson nella seconda frazione di gioco. Ora, cresce l’attesa per le altre sfide in programma, con il grande spettacolo che potranno riservare le nazionali favorite e le possibili sorprese.

Nuova Zelanda-Norvegia: il commento della gara

Dopo le cerimonia inaugurale e il minuto di silenzio per le vittime della sparatoria andata in scena poco prima del calcio d’inizio, le due nazionali hanno aperto le danze del Mondiale 2023. La Nuova Zelanda, circondata da una cornice di pubblico senza precedenti, ha risposto presente all’appuntamento con la storia. Di fatto, conquistando la vittoria contro la Norvegia, per la nazione ospitante si è trattato del primo successo in una sfida di Coppa del Mondo. La formazione della Klimkovà si è mostrata subito aggressiva, concedendo poco spazio alla squadra dell’ex Pallone d’Oro Hegenberg.

Tanto equilibrio nel primo tempo, che nella ripresa si è subito spezzato grazie all’entusiasmo riproposto dalle padrone di casa. Wilkinson trova la via del gol e regala la vittoria alle sue ragazze. Necessario anche l’intervento del Var, da cui è emerso un calcio di rigore a favore delle Felci Nere non trasformato in maniera ottimale da Persival.

Mondiale femminile 2023: le favorite del torneo iridato

32 squadre, ma solo una alzerà al cielo la Coppa del Mondo. Tra i riflettori degli stadi della Nuova Zelanda e dell’Australia, le nazionali si sfideranno per portare a casa il tanto atteso titolo. In pole position ci sono gli Stati Uniti, che vanno a caccia della riconferma dopo aver vinto le ultime due edizioni. A seguire, l’Inghilterra campione d’Europa e vincitrice della Finalissima contro il Brasile è una delle principali formazioni che risulta essere tra le nazionali favorite. A far compagnia alle prime due, c’è anche la Germania vice campione continentale che a livello storico conserva fieramente i titoli conquistati nel 2003 e nel 2007.

Mondiale femminile 2023: le possibili sorprese

Non solo le favorite. Questo Mondiale, come tutti i tornei, potrebbero riservare grosse sorprese e ribaltare i pronostici. La prima conferma è arrivata proprio nella gara d’esordio, con la Nuova Zelanda che ha strappato la vittoria contro una Norvegia considerata nettamente favorita. In attesa delle altre sfide, i colpi di scena potrebbero venir fuori dalla prestazione di squadre come Svizzera e Portogallo, ma anche di Argentina e Irlanda, con quest’ultima che dovrà affrontara la squadra dell’altro paese ospitante, ovvero l’Australia.

Pronta dire la sua sarà anche l’Italia che, almeno sulla carta risulta figurare tra le sfavorite. Le ragazze di Bertolini scenderanno in campo il prossimo 24 luglio contro l’Argentina, con calcio d’inizio fissato alle ore 8 locali.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...