Virgilio Sport

Champions, moviola Juve-Psg: il rigore chiesto da Chiesa fa discutere e mancano due espulsioni

Nell'ultima partita del girone di Champions League persa con il Psg la Juventus recrimina per un possibile rigore di Sergio Ramos su Chiesa. Focus anche sul gol del 2-2 annullato a Locatelli e qualche giallo mancato

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Il rientro di Chiesa e la “retrocessione” in Europa League sono più che una magra consolazione per la Juventus che ieri ha finito col perdere l’ennesima partita di uno scellerato ed orribile girone di Champions League chiuso con 5 ko in 6 partite. Contro il Psg prestazione onorevole dei bianconeri che hanno anche avuto di protestare nel finale di gara per un paio di decisioni dell’arbitro Del Cerro Grande.

Tra queste parecchie proteste per un un possibile rigore su Chiesa e una mancata espulsione per Verratti anche se forse i rossi potevano essere due. E poi c’è il gol annullato nel finale a Locatelli per fuorigioco. Vediamo meglio e nel dettaglio la moviola di Juventus-Psg con un focus sugli episodi controversi.

Juve-Psg: scontro Chiesa-Sergio Ramos, per Cesari è rigore

All’84’ poco dopo il suo atteso rientro dopo quasi 300 giorni di assenza un Chiesa voglioso chiede e ottiene triangolo al limite dell’area, penetra la difesa del Psg che stringe su di lui ma si “scontra” con Sergio Ramos in area di rigore. L’arbitro Del Cerro Grande fa cenno di proseguire e poco dopo, appena l’azione si ferma, fa un altro cenno portando il dito all’auricolare con la sala Var per segnalare che non c’è rigore anche dopo il check alla moviola.

Per Cesari è rigore su Chiesa in Juve-Psg. L’episodio è controverso. Il più classico blocco, verrebbe da dire, alla Iuliano-Ronaldo, tanto per citare un episodio passato alla storia. Nel post gara su Mediaset Infinity, l’ex arbitro Graziano Cesari propende per il penalty constatando che Sergio Ramos impedisce a Chiesa di passare e arrivare sul pallone e mostra un episodio simile accaduto poco dopo quando Renato Sanches ferma quasi alla stessa maniera Cuadrado che lo aveva saltato a centrocampo, in quell’occasione l’arbitro spagnolo aveva fischiato fallo.

Non è rigore su Chiesa Ravanelli e Incocciati. Chi ha giocato invece la pensa diversamente da Cesari, anche bipartisan. In studio l’ex Juve Ravanelli e l’ex Napoli Incocciati sono d’accordo sulla normalità dell’intervento di Sergio Ramos che resta immobile con Chiesa che gli finisce addosso a differenza di Renato Sanches, nell’episodio analogo citato da Cesari, che invece si sposta per fermare Cuadrado.

Moviola Juve-Psg: mancano due rossi, a Verratti e Milik

Partita corretta, mai cattiva, eppure su alcuni episodi Del Cerro Grande è sembrato eccessivamente permissivo. Specie nei confronti di Marco Verratti più volte graziato nel suo “fare legna” centrocampo. Il centrocampista azzurro si prende un meritato cartellino giallo solo nel finale (fallo su Kostic), cosa che avrebbe meritato molto tempo prima per aver affossato Miretti in mezzo al campo.

A onore del vero poteva starci anche un doppio giallo per Arek Milik. Il centravanti ex Napoli viene ammonito nel recupero del primo tempo per un fallo in scivolata su Renato Sanches. Nel finale nel tentativo di fare pressing nell’area del Psg il polacco entra a gamba molto alzata su un difensore dei parigini, l’arbitro fischia fallo ma non prende provvedimenti.

Locatelli: giusto annullare il gol del pari in Juve-Psg

Sul fronte degli offside c’è ben poco da segnalare, non ci sono errori. Regolari tutti e tre i gol, specie l’1-1 di Bonucci servito perfettamente in gioco dall’assist aereo di Cuadrado che l’1-2 di Nuno Mendes, appena entrato, servito a sinistra sul filo del fuorigioco da Mbappé ma che brucia Cuadrado partendogli alle spalle.

Giusto annullare il 2-2 di Locatelli. C’è stato anche un gol annullato, sarebbe stato il pareggio di Manuel Locatelli. Al 78′ Donnarumma respinge la conclusione di Kostic, Locatelli si avventa sul pallone e ribadisce in rete. Nemmeno il tempo di esultare, lui e lo Stadium, perchè la bandierina del fuorigioco si alza immediatamente. Il Var col fuorigioco semiautomatico conferma la posizione irregolare dell’ex centrocampista di Milan e Sassuolo.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Falkensteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...