Virgilio Sport

Napoli, Garcia verso l’addio, come giocherebbero gli azzurri con Conte o con Tudor, il ruolo di Kvara

Rudi Garcia con le ore cambiate: Conte l'obiettivo numero uno di De Laurentiis, Tudor il piano B. Gli azzurri si preparano a salutare l'amato 4-3-3

11-10-2023 14:33

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Tutto su Antonio Conte? Probabilmente sì: dovesse arrivare l’ok del tecnico pugliese, Rudi Garcia avrebbe davvero le ore contate a Napoli. Altrimenti avanti fino alla prossima sosta in programma a novembre, con Igor Tudor pronto a sostituire il francese. Ecco come potrebbe giocare il club campione d’Italia, se in panchina si accomodasse uno tra l’ex Inter e Juve e il croato reduce dall’avventura a Marsiglia.

Conte in cima alla lista: il Napoli cambierebbe pelle?

De Laurentiis sembra orientato a convincere Antonio Conte, perché per il Napoli è vitale finire tra le prime quattro e provare ad andare il più lontano possibile in Champions League. La personalità del tecnico, di profilo internazionale, gioverebbe anche a uno spogliatoio che ha bisogno di ricompattarsi. Non è un mistero che l’ex ct della Nazionale prediliga la difesa a 3, ma occhio a credere che sia un dogba: in passato, infatti, ha adottato anche una linea a 4.

Il Napoli di Conte e il ruolo di Kvaratskhelia

Il club partenopeo ha scelto di puntare su Rudi Garcia per continuare a puntare su quel 4-3-3 esaltato da Spalletti. Ma i risultati dicono che si è trattata di una scelta infelice. Conte potrebbe scegliere la via del 3-4-3 già utilizzato al Tottenham, del resto tutti i centrali del Napoli hanno esperienza in questo tipo di difesa.

I due esterni d’attacco, Kvaratskhelia e Politano, sarebbero meno larghi e, quindi, più vicini al terminale offensivo Osimhen. Per i laterali Di Lorenzo e Olivera si profila un impegno a tutta fascia, con due posti in mezzo per Zielinski, Lobotka e Anguissa.

Il 3-4-2-1 di Tudor: ecco il Napoli col croato in panchina

Per Tudor, che rappresenta il piano B di ADL, parlano i risultati: ha fatto benissimo da subentrato a Verona e ha poi portato l’Olympique Marsiglia ai preliminari di Champions League. Il suo 3-4-2-1 è votato a esaltare il reparto offensivo: con lui i vari Caprari, Barak e Simeone si sono esaltati al Bentegodi.

Lì davanti, quindi, potrebbero essere Kvaratskhelia e Zielinski gli uomini chiave, con Osimhen centravanti (magari più tranquillo dopo le ultime bufere) e il Cholito, che già conosce, e Raspadori pronti a ritagliarsi uno spazio di rilievo.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone
Cagliari - Napoli
Lecce - Inter
Milan - Atalanta
SERIE B:
Modena - Spezia

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...