Virgilio Sport

Pagelle Atalanta-Fiorentina 4-1: Dea in finale di Coppa Italia, Scamacca gol da copertina dell'album Panini

Koopmeiners è tutto da gustare, Martinez Quarta l'ultimo a mollare, Lookman e Pasalic decisivi nel recupero

Pubblicato:

Marco Festa

Marco Festa

Giornalista

Frequentatore di stadi ed esperto di calcio, ama agganciare e far domande a idoli e futuri campioni. Anzi, spesso precorre gli addetti ai lavori e li scova prima di loro

L’Atalanta vola in finale di Coppa Italia contro la Juventus. Battuta 4-1 la Fiorentina al Gewiss Stadium nel ritorno della semifinale dopo l’1-0 all’andata allo stadio “Franchi”.

Altalena di emozioni. Gol di Koopmeiners, pareggio di Martinez Quarta dopo l’espulsione di Milenkovic, sforbiciata pazzesca di Scamacca e uno-due micidiale nel recupero dei subentrati Lookman e Pasalic.

Atalanta-Fiorentina, la chiave della partita

La capacità dell’Atalanta di crederci fino alla fine nonostante un match che sembrava destinato ai supplementari. Gasperini l’ha vinta con la pazienza e con i cambi. Una squadra che non può essere più considerata una rivelazione.

RIVIVI IL LIVE DI ATALANTA-FIORENTINA

Atalanta, le pagelle

  • Carnesecchi 6: Attento su Belotti in avvio di gara. Incolpevole sul gol di Martinez Quarta.
  • Djimsiti 6.5: Grande chiusura su Belotti nel primo tempo.
  • Hien 5.5: Attento, rapido. Unico neo: il fallo su Kouamé che sfocia nella punizione che propizia l’1-1 della Fiorentina.
  • Kolasinac 6: Un mastino. Ringhia sulle caviglie degli avversari, anticipa e riparte. Nico Gonzalez annullato. Con Ruggeri si perde Martinez Quarta, che fa 1-1 (25′ st Pasalic 6.5: L’impatto sulla gara non è dei migliori. Sbaglia il controllo che lo avrebbe messo in condizione di realizzare il 3-1, ma era tutto fermo per fuorigioco. Si riscatta col gol del 4-1).
  • Zappacosta 6.5: Il solito Frecciarossa imprendibile. Quando parte sul suo binario è imprendibile (29′ st Miranchuk 6: S’impegna ma è ben contenuto).
  • De Roon 6: Combatte su tutti i palloni.
  • Ederson 5.5: Va a strappi, penalizzato dal clima di battaglia senza esclusione di colpi (25′ st Lookman 7: Pochi rifornimenti, inizialmente non riesce a lasciare il segno. Lo fa alla fine con una rasoiata mancina e il fiato sospeso per il check VAR: niente fuorigioco è il gol che vale la finale).
  • Ruggeri 5: Si divora il 2-0 calciando in Curva. Si ripete nella ripresa sciupando di testa su cross al bacio di Zappacosta. Male in marcatura sugli sviluppi della punizione che regala il pari alla Viola.
  • Koopmeiners 7.5: Il primo tiro dell’Atalanta è suo è vale il vantaggio. Sinistro a incrociare perfetto dopo aver approfittato di un rimpallo per involarsi verso la porta difesa da Terracciano. Quattordicesimo gol stagionale. Sfiora il raddoppio con una girata in area di rigore, neutralizzata da Terracciano.
  • Scamacca 8: Controllo, destro all’incrocio dei pali, gol pazzesco per il 2-0 Atalanta vanificato da un pestone di Koopmeiners su Beltran. Il gol del 2-1 è da copertina dell’album Panini. Un unico grandissimo neo: era in diffida, ammonito. Salterà la finale.
  • De Ketelaere 6.5: Prova a dare un motivo in più a Percassi per confermarlo volando via in contropiede: sinistro sul fondo di un nulla. Lob al bacio per la sforbiciata di Scamacca. Fallisce il match-point alzando troppo alto sulla traversa dopo un contropiede spinto a tutta velocità.
  • Gritti (allenatore, Gasperini squalificato) 7: Ennesimo capolavoro. Semifinale di Europa League e finale di Coppa Italia con il marchio Gasp. Gioco a viso aperto, gol a grappoli. E la vince anche coi cambi.

Fiorentina, le pagelle

  • Terracciano 6: Incolpevole sul gol di Koopmeiners, si riscatta negandogli la gioia del 2-0 cadendo rapidamente a terra sul tentativo di girata dell’olandese.
  • Dodò 5.5: Non riesce a rifornire di palloni interessanti Belotti. Tiene bene Ruggeri (38′ st Kayode 5.5: Si perde De Ketelaere, che “rischia” di segnare il gol qualificazione).
  • Milenkovic 4: Lascia la Viola in dieci dal 60′. Scamacca gli va via e la toppa è peggio del buco.
  • Ranieri 6: Limita in maniera sufficiente De Ketelaere.
  • Biraghi 6: Soffre Zappacosta in versione la miglior difesa è l’attacco. Non pervenuto in fase offensiva, si riscatta pennellando su punizione sulla testa di Martinez Quarta.
  • Bonaventura 5.5: Conclusione senza grande convinzione nella prima frazione di gioco, evanescente.
  • Mandragora 5: Appena può ci prova da lontano provando a bissare il gol dell’andata. Rimedia un giallo pesante per un fallo a centrocampo: era in diffida (38′ st Comuzzo 6: Subito sul pezzo).
  • Nico Gonzalez 5: Kolasinac non gli dà il tempo di respirare.
  • Beltran 5: Mai in partita (15′ st Duncan 6: Entra bene in partita).
  • Kouamé 6: Si accende a intermittenza. Guadagna la punizione tramutata in assist da Biraghi (38′ st Ikoné 5: Fatica a entrare in partita).
  • Belotti 6: All’8′ arma il sinistro dopo una sterzata decisa costringendo Carnesecchi a distendersi sulla sua destra. Sacrificato sull’altare dell’equilibrio tattico dopo l’espulsione di Milenkovic (10′ st Martinez Quarta 7: Mandanto in campo per fronteggiare l’inferiorità numerica trova un colpo di testa perfetto. Personalità allo stato puro).
  • Italiano (allenatore) 5.5: La Fiorentina non riesce a rendersi pericolosa e alla fine paga a carissimo prezzo l’espulsione di Milenkovic. Viola troppo rinunciatari.

Atalanta-Fiorentina, la pagella dell’arbitro

Atalanta-Fiorentina è stata arbitrata da Federico La Penna della sezione di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti di linea Giallatini e Del Giovane. Quarto ufficiale Marchetti. Al VAR Aureliano e Marini. Non convalida il gol del possibile 2-0 dell’Atalanta (Scamacca) per un pestone di Koopmeiners su Beltran. La partita si fa presto maschia e rischia di sfuggirgli di mano. Giallatini non vede un corner e una rimessa laterale per la Fiorentina, che protesta per i falli tattici degli uomini di Gasperini. Corretta la decisione di espellere Milenkovic. Il VAR corregge l’errato fuorigioco segnalato a Lookman. Voto 5.5.

Il tabellino di Atalanta-Fiorentina

Il tabellino.

ATALANTA-FIORENTINA 4-1

MARCATORI: pt 8′ Koopmeiners (A); st 23′ Martinez Quarta (F), 30′ Scamacca (A), 49′ Lookman (A), 53′ Pasalic (A).

ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi; Djimsiti, Hien, Kolasinac (25′ st Pasalic); Zappacosta (29′ st Miranchuk), De Roon, Ederson (25′ st Lookman), Ruggeri; Koopmeiners; Scamacca, De Ketelaere. All. Gritti (Gasperini squalificato).

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodò (38′ st Kayode), Milenkovic, Ranieri, Biraghi; Bonaventura, Mandragora (38′ st Comuzzo); Nico Gonzalez, Beltran (15′ st Duncan), Kouamé (38′ st Ikoné); Belotti (10′ st Martinez Quarta). All. Italiano.

ARBITRO: La Penna (Roma 1).

NOTE: Espulso all’8′ st Milenkovic (F) per fallo da ultimo uomo, al 30′ st Niccolini (allenatore in seconda Fiorentina). Ammoniti: Mandragora (F), Kolasinac (A), Scamacca (A) per gioco falloso, Dodò (F) per comportamento non regolamentare. Angoli: 2-3. Recupero: pt 4′, st 5′.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...