Virgilio Sport

Real-Atalanta, i tifosi: peccato, ma che errore dell'arbitro

L'Atalanta cade 3-1 contro il Real Madrid e saluta la Champions League, sui social i tifosi se la prendono con il direttore di gara e non mancano di ringraziare i propri giocatori

Pubblicato:

Non riesce l’impresa all’Atalanta di Gasperini che, dopo lo 0-1 del Real Madrid a Bergamo cade 3-1 a Valdebebas e saluta la Champions League. Sui social i commenti si sprecano, in molti se la prendono con il direttore di gara, tanti altri non possono fare altro che sottolineare la superiorità dell’undici allenato da Zidane, ma non mancano i dovuti ringraziamenti.

Atalanta, errori che si pagano caro

La gara dei bergamaschi non è delle migliori, con molti errori in fase di rifinitura e impostazione. Il più pesante, appena dopo la mezz’ora, lo commette Sportiello e costa caro all’Atalanta, portando al vantaggio delle Merengues. Il portiere rinvia corto e serve Modric sulla trequarti. Il croato non si lascia pregare, serve un assist al bacio per Benzema, che non sbaglia. Sui social, i tifosi, più che con Sportiello se la prendono con l’ossessiva costruzione da dietro delle azioni e, con negli occhi ancora gli errori di Bentancur e Musacchio, scrivono: “Che nostalgia dei tempi in cui portieri e difensori spazzavano senza essere schiavi della moda della ‘costruzione dal basso’…”.

A fine primo tempo, il direttore di gara diventa protagonista negativo, andando a fischiare il riposo proprio con Muriel lanciato a rete. E sul web monta la protesta: “Muriel lanciato a rete, l’arbitro fischia la fine del primo tempo. Arbitri indegni. Il Real è la Juve d’Europa. Lo dico con tutto il disprezzo di cui sono capace”, e ancora: “Mamma mia, l’azione era da far finire!”, “Ma come si ferma un’azione così, qui si vede il dodicesimo giocatore in campo”, “No aspetta, ma che cosa ha fatto l’arbitro?”. I commenti sono increduli e sconcertati: “Dai non si può fermare un’azione così”, “Mai vista una roba simile”.

Avvio di ripresa decisivo

Nella ripresa la storia non cambia, con il Real Madrid che, al 58’ trova il raddoppio con il rigore trasformato da Sergio Ramos dopo il fallo di Toloi su Vinicius Jr. Anche in questo caso, non tutti concordano con la decisione di assegnare il penalty al Real: “Secondo me l’ha toccato prima, fuori area. Quindi è punizione al massimo. Da quand’è che viene giudicato il fallo dove si cade?”, scrive qualcuno. Il raddoppio è da imputare almeno in parte anche a Ilicic, appena entrato: “Certo che ilicic sia alla andata che stasera ha fatto solo subire gol. Molle indisponente”.

Nel finale, Muriel regala l’unica gioia di serata superando Courtois con una punizione dal limite, passa però un minuto e Asensio chiude i giochi. Come facile immaginare, l’occasione è troppo ghiotta per farsela scappare e sui social viene spammato lo sfottò anti-juventino “Asensio 4-1 è finita”, (anche se in questo caso i gol del Real sono solo 3). La Juventus resta uno dei temi cardine di questa eliminazione dell’Atalanta: “Almeno l’Atalanta non ha fatto la figuraccia di uscire col Porto”. E poi c’è chi si domanda se il vociferato ritorno di Cristiano Ronaldo sia davvero utile al Real Madrid: “Spettacolare il palleggio del Real. Se riprendono CR7, sono pazzi. Anche Benzema gioca molto più libero psicologicamente”.

I tifosi dell’Atalanta però hanno ben altri pensieri e non mancano i ringraziamenti: “Grazie ragazzi, grazie Atalanta! Real più bravo (si sapeva)”, “Peccato, però bravi lo stesso”, ma c’è anche chi sperava in una gara diversa: “Immaginavo un altro tipo di partita: a parte i primi minuti, molta imprecisione e mai vera convinzione di fare l’impresa”.

Real-Atalanta, i tifosi: peccato, ma che errore dell'arbitro Fonte: EPA

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...