,,
Virgilio Sport SPORT

Roma, l’annuncio di Josè Mourinho non lascia spazio a dubbi

Il tecnico portoghese ex Tottenham ha fatto il bilancio della sua esperienza romanista fino a questo punto dichiarando apertamente qual è l’obiettivo per il futuro.

08-10-2021 16:30

Parla in maniera aperta e col cuore in mano Josè Mourinho, artefice dell’eccellente avvio di stagione della Roma tanto in campionato quanto in Conference League.

L’allenatore portoghese non ha nascosto di voler regalare un futuro radioso alla società giallorossa arricchendone la bacheca, una missione questa in cui sarà fondamentale l’apporto di quei tifosi a cui l’ex Tottenham ha rivolto una vera e proprio dichiarazione d’amore.

“Da subito ho capito che l’amore che si prova per la Roma va oltre i trofei. È una passione eterna, sanguigna e familiare. Sorpreso per la passione dei romanisti? Non direi, sono già stato in Italia e ho giocato contro la Roma tante volte e si capisce immediatamente l’atmosfera che c’è qui. È una passione assolutamente incredibile quella che hanno i tifosi per la squadra. È bello, bellissimo e non è stata una sorpresa” ha affermato Moutinho in una lunga intervista a Esquire.

“Cosa gli vorrei regalare? Titoli, perché di titoli vive una società, perché i titoli alimentano la passione. Stiamo costruendo un progetto per arrivarci e se accadrà con me sarà perfetto. Altrimenti sarebbe bellissimo aver contribuito alla costruzione di questo futuro, che è il sogno di tutti”.

Mourinho quindi è apparso decisamente contento di aver scelto la Roma e l’Italia, una nazione in cui è, dopo varie esperienze, ha tornato molto più maturo.

Sono migliorato in tutto perché se un allenatore non migliora è perché ha perso la passione e la mentalità. L’esperienza ti migliora. Io penso sempre alla prossima partita, i match che hai giocato e i trofei che hai vinto sono in tasca e avrai tempo per guardarli quando avrai finito. Ora sono ancora in gioco e penso alla prossima partita. Mi sento più allenatore oggi che 20 anni fa” ha raccontato lo “Special One” prima di sottolineare il positivo apporto dato dalla tecnologia al ,ondo del calcio.

“Oggi non bisogna sapere solo di calcio, rispetto alle generazioni precedenti dobbiamo avere questa cultura generale. Se non sai niente di tecnologia sei indietro o come minimo non hai la possibilità di evolverti. La tecnologia ci aiuta nell’analisi delle partite, nello scouting e in tanti altri aspetti del nostro lavoro. Però non bisogna esserne ossessionati, niente può sostituire l’intelligenza e il know-how del cervello umano. È uno strumento prezioso e se non lo conosci sei indietro” ha sentenziato il tecnico lusitano il quale, anche grazie all’innovazione tecnologica, oggi vive la partita in maniera più serena.

“Oggi il mio rapporto con il gioco è diverso, più controllato. Il controllo delle emozioni è fondamentale. Contro la Salernitana, ad esempio, siamo stati tanto tempo 0-0 ed ero in tensione, ma sono stato io a dire di non preoccuparsi” è stata la chiosa del “nuovo” Mourinho.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...