Virgilio Sport

Roma, Mendes sull’esonero di Mourinho: “Per i giallorossi ha rifiutato una chiamata dall’Arabia”

Interessanti retroscena svelati da Mendes sull'esperienza di Mourinho alla Roma che lo ha di recente esonerato. Il procuratore ha parlato anche del suo futuro: "Tornerà in una squadra importante"

Pubblicato:

Matteo Morace

Matteo Morace

Live Sport Specialist

La multimedialità quale approccio personale e professionale. Ama raccontare lo sport focalizzando ogni attenzione sul tempo reale: la verità della dirette non sono opinioni ma fatti

Il procuratore di José Mourinho, Jorge Mendes, ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport in cui ha parlato del recente e sorprendente esonero del suo assistito dalla Roma, svelando anche qualche retroscena sul passato giallorosso, e del suo futuro.

Sull’esonero dalla Roma

Queste le parole di Jorge Mendes sul licenziamento di José Mourinho dalla Roma: “La mia reazione alla notizia dell’esonero? Sono rimasto spiazzato. Non me lo aspettavo. Prima di continuare lasciatemi dire una cosa. José al Manchester United è diventato il primo allenatore ad aver conquistato tre trofei dopo il glorioso ciclo di Sir Alex Ferguson e David Gill, con una rosa che non era paragonabile a quella con Beckham e gli altri fenomeni. Tornato al Chelsea ha conquistato la Premier League. Il Tottenham lo ha sollevato dall’incarico prima di giocare la finale di Carabao Cup. Con lui la Roma ha vinto una coppa europea dopo non so nemmeno quanti anni. Mourinho è un vincente, per questo i tifosi, che hanno sempre ragione, lo amano”.

Come sta Mourinho

Il procuratore ha poi continuato: “Come sta José? Ha la coscienza a posto. È consapevole di aver fatto tanto e bene anche se la Roma non ha una rosa all’altezza di Inter e Juventus. È vero che la Roma è al nono posto, ma quant’è la distanza dal quarto? Cinque punti e al termine della Serie A mancano 18 giornate. Lui voleva rimanere ed era sicuro che avrebbe fatto bene anche se la situazione non sarebbe stata semplice. Se si è mai parlato di rinnovo con i Friedkin? No, mai. Non c’è mai stata una trattativa. Cos’ho pensato quando l’ho visto lasciare Trigoria commosso? Che Mou non avrebbe voluto vivere quella situazione triste. Rimane un allenatore che ha conquistato 26 titoli… e non è finita qui, di questo sono certo. Nel calcio contano i risultati e lui li ha sempre ottenuti”.

Sul futuro di Mourinho

Mendes ha poi parlato anche del futuro che aspetterà il suo assistito: “Il futuro di Mourinho? È troppo presto per dirlo. José è un allenatore da grande squadra e tornerà su una panchina all’altezza, è solo una questione di tempo. È un tecnico preparatissimo come ha dimostrato nel corso della sua scarriera. Offerte dall’Arabia? I sauditi lo avevano contattato già nei mesi scorsi facendogli un’offerta folle, ma lui ha preferito rimanere alla Roma perché ama i giallorossi”.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...