Virgilio Sport

Ronaldo e Juve, è sempre bufera: "Trova le differenze"

Dopo il giovedì di Europa League, ben due episodi hanno tirato in ballo direttamente e indirettamente Cr7 e i bianconeri

Pubblicato:

Non ha giocato questa settimana la Juventus ma la Vecchia Signora e Cristiano Ronaldo sono sempre al centro delle polemiche anche dopo il turno di calcio internazionale che non ha visto i bianconeri scendere i campo. Per la precisione è stato il giovedì di Europa League il terreno fertile per riaccendere il fuoco delle critiche nei confronti di CR7. Due i confronti che lo hanno chiamato direttamente e indirettamente in ballo: il primo con Ibrahimovic e il secondo col meno conosciuto Roofe, calciatore del Glasgow Rangers.

Ronaldo e il rosso mancato: “Vi ricorda qualcosa?”

Domenica scorsa a Cagliari CR7 è stato protagonista di una tripletta rifilata ai rossoblu che lo ha riabilitato in parte dal flop in Champions col Porto di qualche giorno prima. Ma il fenomeno portoghese è finito nell’occhio della bufera per il fallo a gamba tesa alta su Cragno che Calvarese non ha sanzionato con l’espulsione ma solo col giallo, decisione ratificata anche dal Var dove c’era Chiffi.

Proprio ieri, in Europa League è successo un episodio analogo. Nella partita Glasgow Rangers-Slavia Praga, il calciatore degli scozzesi Roofe ha commesso un fallo identico alzando la gamba e colpendo in pieno viso il portiere della squadra ceca, Kolar, in uscita. La decisione dell’arbitro è stata perentoria: rosso diretto!

Il web insorge contro Ronaldo: “Due pesi due misure”

Una similitudine che non è sfuggita alla rete che ha sottolineato la differenza di trattamento tra i due casi tirando in ballo la solita querelle sui presunti favori arbitrali di cui godrebbe la Juve. Primo fra tutti il giornalista Maurizio Pistocchi: “In Rangers-Slavia Praga lo scozzese Roofe è stato espulso per questo fallo sul portiere dello Slavia Kolar. Vi ricorda qualcosa? Calvarese“.

Scatenato il web: “Mica era Ronaldo” scrivono in tantissimi, “Che in Italia c’è sudditanza e se non c’è per non perdere il posto contro i bianconeri non si va…”, c’è chi fa ironia “Mi ricorda che all’estero mancano ancora arbitri sensibili”, e ancora “Ci sono un sacco di dofferenze: il nome del giocatore, il colore della maglia, la lega in cui si gioca e l’arbitro che rispetta il regolamento. Ah si anche la nazionalità è diversa, quindi impossibile fare paragoni!”.

“Ibra ci mette la faccia, Ronaldo no”

Ma il giovedì di Europa League ha visto Cristiano Ronaldo tirato in ballo, in rete, anche per un altro aspetto. Nel Milan eliminato dal Manchester United, nel dopo gara, oltre Pioli, anche Zlatan Ibrahimovic si è presentato davanti ai microfoni per spiegare il ko e la fuoriuscita dei rossoneri dalle coppe. Cosa che invece non ha fatto Cr7 dopo l’eliminazione della Juve col Porto, rifiutandosi, con ampi gesti ripresi dalle telecamere, anche di parlare dopo la tripletta al Cagliari. Anche qui in molti hanno sottolineato la differenza di carattere dei due campioni: “Ibra ci mette la faccia, Cr7 no“.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...