Virgilio Sport

Serie A, la classifica senza errori arbitrali: tredicesima giornata, falsati due scontri diretti

Come cambia la classifica di serie A senza gli errori arbitrali? Un paio di sviste determinanti anche nelle partite della tredicesima giornata.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Il campionato di serie A viaggia a vele spiegate verso la sosta mondiale, la classifica comincia a prendere una sua fisionomia e gli errori arbitrali continuano. Due quelli determinanti ai fini del risultato finale nelle partite della tredicesima giornata, due scontri diretti decisi da sviste più o meno clamorose dei direttori di gara, non corrette dalla sala Var. Ma andiamo con ordine ed esaminiamo nel dettaglio quanto accaduto nell’ultimo turno di campionato.

Registrati a Virgilio Sport per continuare a vedere questo contenuto

Bastano pochi click

Serie A, errori arbitrali gravi in due partite

Quali sono le partite falsate dagli errori dei fischietti? La prima è Empoli-Sassuolo. Pesa ai fini del risultato la mancata concessione di un calcio di rigore agli emiliani per un tocco di mano in area di Ismajli, che arriva addirittura a trattenere la sfera sotto l’ascella prolungatamente col braccio. L’arbitro Feliciani e il Var Pairetto si perdono piuttosto misteriosamente l’accaduto. Altro errore in Bologna-Torino. L‘arbitro Giua non vede la sbracciata di Orsolini su Ricci nell’azione che porta al definitivo 2-1 di Posch e in sala Var Nasca non lo richiama al monitor, sbagliando.

Gli errori arbitrali di Atalanta-Napoli e Milan-Spezia

Non mancano incertezze anche in altre partite. In Atalanta-Napoli Mariani dirige complessivamente bene ma si perde un po’ nel finale, quando non assegna un corner ai nerazzurri e non allunga di trenta secondi il recupero per l’ultimo doppio cambio del Napoli. Ovviamente si tratta di peccati veniali, non di errori capaci di inficiare il risultato. In Milan-Spezia eccessivo il primo giallo di Fabbri a Giroud. Eccessivo, poi, il tempo perso per il controllo Var prima di convalidare il gol del primo vantaggio rossonero di Theo Hernandez.

I casi da moviola di Roma-Lazio e Juventus-Inter

Buona la direzione di Orsato del derby Roma-Lazio, tenuto sotto controllo a dispetto dell’evidente nervosismo collettivo. Proteste giallorosse per un contatto Cancellieri-El Shaarawy e per un’uscita di Provedel su Zaniolo in area laziale: non c’è nulla. In Juventus-Inter, curioso l’annullamento del gol di Danilo il cui braccio è trattenuto da De Vrij in area. La palla finisce proprio sul braccio del brasiliano prima di entrare in gol, l‘arbitro Doveri annulla giustamente ma dovrebbe concedere rigore ai bianconeri per la trattenuta. Niente di tutto questo e si tratta di un episodio su cui Rocchi dovrebbe far chiarezza.

La classifica senza errori arbitrali di Serie A

Ecco la classifica di Serie A 2022-2023 senza errori arbitrali, aggiornata al netto di tutte le sviste determinanti dei fischietti:

class
reale
diff
punti
class
virtuale
NAPOLI 35 NAPOLI +2 33
MILAN 29 MILAN 29
LAZIO 27 LAZIO -1 28
ATALANTA 27 JUVENTUS -1 26
JUVENTUS 25 ATALANTA +2 25
ROMA 25 ROMA +1 24
INTER 24 UDINESE 23
UDINESE 23 FIORENTINA -6 22
SALERNITANA 17 INTER +3 21
TORINO 17 TORINO -1 18
FIORENTINA 16 SASSUOLO -1 16
BOLOGNA 16 SALERNITANA +1 16
SASSUOLO 15 SPEZIA -4 13
EMPOLI 14 LECCE -3 12
MONZA 13 MONZA +1 12
LECCE 9 EMPOLI +2 12
SPEZIA 9 BOLOGNA +5 11
CREMONESE 6 SAMPDORIA 6
SAMPDORIA 6 VERONA 5
VERONA 5 CREMONESE +1 5

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. In caso di parità di punti tra due o più squadre, è premiata quella che ha subito più penalizzazioni nell’arco del campionato.

L’Albo d’oro del Campionato di Serie A senza errori arbitrali di Virgilio Sport

Ecco i vincitori dello speciale campionato di Virgilio Sport, giunto alla sua quarta edizione.

2019-20: Inter
2020-21: Inter
2021-22: Milan

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...