Virgilio Sport

Serie A top e flop 22ª giornata, pagelle cattive: Lautaro star, Milik sciagura per Allegri, Milan poco rigoroso

La ventiduesima giornata del campionato di serie A 2023/24 con i nostri immancabili top e flop con un pizzico di cattiveria che stavolta colpisce Juventus e Milan mentre l'Inter vola col solito Lautaro "sempre in gol"

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

In una corsa scudetto i dettagli possono fare la differenza. Lo sanno bene Inter e Juventus. A una settimana dal derby d’Italia c’è il gol di Lautaro Martinez c’è pure quello di Vlahovic. Manca qualcosa? Sì, Milik che pensa bene di salutare la compagnia bianconera pronti via mettendo Allegri e la sua scelta di puntare su di lui nei guai.

La corsa pazza di Inter e Juventus subisce quindi una variazione non indifferenza. In un turno favorevole sulla carta ai bianconeri, i nerazzurri sbancano anche Firenze con tanto di rigore parato da Sommer, o meglio ciabattato da Nico Gonzalez, mentre la Vecchia Signora si fa fermare dall’Empoli. Cosa succederà domenica prossima nello scontro diretto di San Siro?

Intanto il Milan si ferma a 11 metri, anzi 22, dalla vittoria contro un Bologna mai domo, buona anche la seconda di De Rossi alla Roma mentre Lazio e Napoli non si fanno male ma nemmeno bene nella corsa Champions.

Questo e molto altro come sempre come al solito tra qualche bocciatura e qualche promozione il nostro viaggio tra i top e flop della 21sima giornata di serie A con un pizzico doveroso di Supercoppa. Con un po’ di cattiveria e un pizzico di ironia. Che non guasta mai, in fondo è solo un giuoco… del calcio.

Top e Flop della ventiduesima giornata di serie A

  • Ricci TOP 7,5: un furetto che quelli del Cagliari non prendono mai, nemmeno Consigli l’ha presa e lui così ha fatto pure gol! Bravissimo.
  • Terraciano FLOP 4: catapultato forse in una realtà che non è ancora la sua è spaesato, pure impaurito come quando si perde Kristiansen sul più bello, alla fine della partita, e poi lo tira platealmente per il rigore del 2-2 del Bologna. Una iattura. Come se non bastassero i due rigori sbagliati
  • Giroud&Theo Hernandez FLOP 5: sparacchiano qua e là numero 2 rigori nella stessa serata, roba da guinness dei primati. Se poi consideri che il Milan la partita l’aveva pure raddrizzata e l’ha pareggiata…di rigore, beh il loro doppio errore pesa come un macigno. In punizione: a tirar rigori ovviamente…
  • Cambiaghi TOP 7: imperversa per lo Juventus Stadium, qualcuno ha avanzato l’ipotesi ce ne fossero almeno un paio in campo, se non tre. Una mina vagante sulla corsa scudetto dei bianconeri.
  • Turati TOP 8: para che para che ti ripara, mamma mia che portierino! Bene, bravo, bis.
  • Ekuban 7,5: Ma che gol ha fatto?!
  • Pellegrini TOP 8: prima e dopo la cura De Rossi. Non sappiamo davvero quanto conti ma i numeri, i gol, le prestazioni sono lì a dimostrarlo. Lorenzo si è ripreso la Roma e la Roma ha ripreso a vincere con i suoi gol. Il resto sono solo chiacchiere da “special…one”
  • Zielinski FLOP 5: brutta situazione la sua in una annata ancor peggiore per mille aspetti al Napoli. Sembra già altrove, che lo dicesse magari, magari gli agevolano la partenza…chissà
  • De Vrij TOP 7: quando Inzaghi chiama, quando l’Inter chiama lui risponde sempre presente, una colonna e una sicurezza anche a Firenze.
  • Sommer FLOP 5,5: bastone e carota. Ha il merito sì di parere il rigore ma prima ne combina almeno un paio, una subito in avvio che poteva costare molto cara e una proprio sul rigore, uscita un po’ eccessivamente brutale. Diciamo che ci ha pensato Nico Gonzalez
  • Nico Gonzalez FLOP 4: diciamolo subito che lui i rigori li tira così, li ha tirati spesso così. Ma forse, di tanto in tanto, servirebbe cambiare modo e angolo. Oh no?

Supertop ventiduesima giornata: Lautaro “Toro” scatenato

Ancora una volta implacabile il Toro che di fatto segna con una puntualità svizzera, lui che svizzero non è ma sforna gol come un elvetico fa con orologi, cioccolato e groviera. Lo abbiamo scritto da due settimane e siccome Lautaro segna sempre oramai, ci facilita di molto le cose, basta copincollare e via ci siamo tolti il pensiero anche questa settimana. Che dire di più…segna sempre lui!

Fonte: ansa

Superflop ventiduesima giornata: Milik ma anche Allegri

Chissà cosa avesse da fare in serata Arek Milik per sbrigare la pratica Empoli dopo pochi minuti. Palla persa, un calcione e via, doccia e poi a casa. Scherzi a parte difficile capire cosa sia passato per la testa del polacco in quel frangente in una partita che era solo all’inizio e che lui ha finito per rovinare. Sicuramente voleva giocarsi al meglio la chance di partire dall’inizio chiuso da Vlahovic (voto 7,5 straripante in questo momento), Chiesa e ora anche Yildiz. Ha chiesto scusa, quanto basta per archiviare la cosa.

La piccola tirata d’orecchie la merita anche Allegri. Finora non ne aveva sbagliata nessuna. La scelta di privarsi di Danilo e Yildiz in una Juve già orfana di Chiesa e Rabiot è apparsa troppo ottimista specie se poi il boomerang calcistico ti colpisce senza pietà con l’espulsione proprio di colui a cui avevi dato fiducia. Capita, Max ha le spalle larghe anche per questo.

Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...