Virgilio Sport

Serie B 13a giornata risultati: il Como vince ad Ascoli ma esonera Longo. Al suo posto Fabregas. Classifica aggiornata

Il Lecco beffa la capolista Parma rimasto in 10 uomini, il Cittadella passa sul campo del Palermo con un gol di Landolfi al 97’. La Cremonese apre ufficialmente la crisi del Brescia

Ultimo aggiornamento 12-11-2023 20:32

La 13esima giornata di serie B regala tantissime emozioni. Secondo successo consecutivo per la Sampdoria, che si allontana dalla zona calda passando in casa del lanciatissimo Modena. La gara tra FeralpiSalò e il Bari sembra infinita con continui ribaltamenti di risultato ed uno spettacolare 3-3. Vince ancora il Como che passa di misura sul campo dell’Ascoli. Vittoria esterne invece per il Pisa sul campo del Sudtirol mentre il Cosenza regola la Reggiana.

A sorpresa il giorno dopo la vittoria conquistata sul campo dell’Ascoli, il Como annuncia l’esonero dell’allenatore Longo che fino a qui aveva fatto molto bene con la formazione lombarda. Al suo posto in panchina arriva una leggenda come Cesc Fabregas.

Lecco-Parma 3-2: clamoroso ko dei ducali

Il Parma si inchina in casa del Lecco di Bonazzoli che continua a scalare la classifica e cerca un posto salvezza. Sono i ducali di Pecchia a partire meglio e trovare la rete con Benedyczak. Reazione immediata del lecco che trova il pari con Novakovich e passa in vantaggio con Buso. Nella ripresa i padroni di casa trovano anche il terzo gol con Lepore. Inutile la rete di Charpentier che tiene accese le speranze del Parma fino alla fine.

Palermo-Cittadella 0-1: Landolfi gela il Barbera

Il Palermo rimedia una pesante sconfitta casalinga contro il Cittadella che lotta e tiene duro fino alla fine prima di trovare dopo 7 minuti nel recupero il gol della vittoria grazie a Landolfi. Gara non bellissima quella che si è giocata al Barbera, sono stati i rosanero a provarci di più ma senza nessuna efficacia offensiva con il Cittadella invece bravo a chiudere e ripartire.

Brescia-Cremonese 0-3: Coda apre la crisi delle rondinelle

La Cremonese apre ufficialmente la crisi del Brescia. La squadra di Stroppa continua a scalare posizioni in classifica e passa anche sul campo delle Rondinelle. Gara già decisa nel primo tempo grazie alle reti messe a segno da Ravanelli e dal solito Coda. Nella ripresa arriva anche il gol del 3-0 firmato da Ghiglione, poi cancellato dal Var. Terza rete che arriva al minuto 89’ con Okereke.

Spezia-Ternana 2-2: i liguri si salvano al fotofinish

Un pareggio che scontenta entrambe. Lo Spezia evita la sconfitta casalinga ma sperava decisamente in qualcosa di più nel match contro la pericolante Ternana. Ne è venuta fuori una gara comunque ricca di emozioni con gli umbri che passano al 32’ con Casola e lo Spezia che replica al 36’ con Bertola. Nella ripresa è ancora la Ternana ad andare avanti con Diakite ma nel recupero è fatale un autogol di Capuano.

Modena-Sampdoria 0-2: squilli di Esposito e Kasami

Dopo l’1-0 al Palermo, la Sampdoria fa bottino pieno contro un’altra formazione di alta classifica. I blucerchiati passano 2-0 sul campo del Modena, terza forza del campionato cadetto, si allontanano dalla zona retrocessione e blindano ulteriormente la panchina di Pirlo. Prima rete con la maglia blucerchiata per Esposito, che porta in vantaggio i suoi alla mezz’ora. Nella ripresa al 18′ è Kasami a firmare il raddoppio, festeggiato con una corsa emozionante dell’autore del gol e di tutti i compagni verso l’allenatore. Nel finale espulso il modenese Abiuso.

Ascoli-Como 0-1: zampata vincente di Cutrone

Ancora un successo per il Como che sale a quota 21 in classifica con i tre punti conquistati sul campo dell’Ascoli. Gara non bellissima quella del Del Duca con i lariani che trovano subito il gol grazie al solito Cutrone che sblocca il match dopo appena 4 minuti. I marchigiani provano a reagire ma vanno a sbattere contro un muro.

FeralpiSalò-Bari 3-3: quante emozioni al Garilli

Gara dalle grandissime emozioni quella del Leonardo Garilli con FeralpiSalò e Bari che firmano un 3-3 pirotecnico. La formazione pugliese sembra in giornata e apre le marcature con Nasti. Ad inizio ripresa arriva anche il raddoppio di Sibilli. Sembra tutto facile per i Galletti ma la gara cambia in un attimo.

La FeralpiSalò ritrova slancio dopo l’autorete di Di Cesare e poi con Zennaro prima e con Sau poi passa a condurre sul 3-2. Pugliesi in un baratro ma capaci di reagire e di trovare con Achik il gol del pari.

Rivivi le emozioni di FeralpiSalò-Bari

Sudtirol-Pisa 1-2: la doppietta di Valoti sbanca il Druso

Grande prestazione del Pisa che passa sul campo del Sudtirol. La formazione toscana approfitta di una giornata super di Valoti che porta i suoi in vantaggio al 45’ e poi dopo 5’ nella ripresa trova anche la rete del raddoppio. Inutile la rete di Pecorino che riaccende le speranze dei padroni di casa.

Cosenza-Reggiana 2-0: vittoria firmata Voca e Tutino

Il Cosenza continua a scalare la classifica e si conferma come una delle squadre più sorprendenti di questa prima parte della stagione. Anche contro la Reggiana arrivano tre punti e una prestazione convincente grazie alle reti messe a segno da Voca al 23’ e da Tutino a 7’ dalla fine.

Venezia-Catanzaro 2-1

Prima parte di gara del primo tempo anomala, con la statistica a raccontare un andamento e il campo a svelarne un altro, diametralmente opposto. Il Catanzaro parte bene, fa possesso e fraseggio ma non gli riesce quel che, al contrario, il Venezia mette in pratica con grande efficacia, ovvero segnare. Iemmello e Sounas si cercano, spesso si trovano ma faticano a varcare oltre la tre quarti della metà campo dei locali; i lagunari si coprono con grande incisività, chiudono ogni varco e si affidano indistintamente a ripartenze o a manovre corali.

Bertinato e Fulignati non sbagliano nulla ma al 23′ è proprio l’estremo difensore ospite a diventare protagonista in negativo con un’entrata fallosa su Ellertsson.

Per l’arbitro Santoro è calcio di rigore, Pohjanpalo sceglie un rasoterra forte e angolato e non sbaglia. La reazione del Catanzaro è immediata e porta frutti al 40′: Vandeputte assiste Ghion, destro potente dal limite dell’area su cui Bertinato non può nulla.

Pare l’episodio destinato a spedire tutti negli spogliatoi sull’1-1, invece il Venezia non rallenta i ritmi e riesce a graffiare per la seconda volta nei minuto di recupero: Pohjanpalo lancia Johnsen, il destro è una sentenza e vale il secondo gol dei padroni di casa.

Nella ripresa bastano 6′ al Venezia per costruire la prima palla gol: fraseggio tra Ellertsson, Candela e Pohjanpalo la cui conclusione costringe Fulignati al miracolo. Sono ancora i lagunari rendersi pericolosi: è il 15′ quando Candela imbecca Johnsen, al quale viene facile servire Busio in ottima posizione di tiro. Decisivo, ancora una volta, l’intervento di Fulignati. Anche il finale è di marca veneta, con l’infaticabile Johnsen che diventa assist man per Gytkjaer, le cui conclusioni ravvicinate sono respinte col corpo da Katseris.

Sofferenza ulteriore, nei sette minuti di recupero, per il Venezia, costretto in dieci per il rosso a Bjarkason, fallo su Ghion sanzionato dopo un consulto al Var che induce Santoro a trasformare l’iniziale ammonizione in un cartellino rosso. L’assalto calabrese, tuttavia, non sortisce gli effetti sperati e i veneti consolidano, con i tre punti, il secondo posto in graduatoria portandosi provvisoriamente a due lunghezze dal Parma capolista.

Rivivi la diretta live e le emozioni di Venezia-Catanzaro

Risultati e programma della 13a giornata

Venerdì 10 novembre ore 20.30

Venezia-Catanzaro 2-1
Marcatori: 25′ pt rig. Pohjanpalo (V), 40′ pt Ghion (C), 46′ pt Johnsen (V)

Sabato 11 novembre ore 14

Sudtirol-Pisa 1-2

Marcatori: 45’ e 50’ Valoti (P), 61’ Pecorino (S)

FeralpiSalò-Bari 3-3

Marcatori: 7’ Nasti (B), 49’ Sibili (B), 51’ aut. Di Cesare (F), 65’ Zennaro (F), 73’ Sau (F), 79’ Achik (B)

Ascoli-Como 0-1

Marcatori: 4’ Cutrone

Cosenza-Reggiana 2-0

Marcatori: 23’ Voca, 83’ Tutino

Sabato 11 novembre ore 16.15

Modena-Sampdoria 0-2

Marcatori: 30′ Esposito, 63′ Kasami

Domenica 12 novembre ore 16.15

Spezia-Ternana 2-2

Marcatori: 32’ Casasola (T), 36’ Bertola (S), 67’ Diakite (T), 91’ aut. Capuano (S)

Lecco-Parma 3-2

Marcatori: 12’ rig. Benedyczak (P), 23’ Novakovich (L), 42’ Buso (L), 57’ Lepore (L), 70’ Charpentier (P)

Brescia-Cremonese 0-3

Marcatori: 17’ Ravanelli, 32’ Coda, 89’ Okereke

Palermo-Cittadella 0-1

Marcatori: 97’ Landolfi

La classifica aggiornata alla 13a giornata

Classifica: Parma 29, Venezia 27, Palermo 23, Modena e Cremonese 22, Como e Catanzaro 21, Cosenza e Cittadella 19, Bari 18, Pisa, Sudtirol 16, Reggiana 15, Brescia e Sampdoria 13, Ascoli e Lecco 12, Spezia 10, FeralpiSalò e Ternana 7.

Sampdoria: 2 punti di penalizzazione

La classifica marcatori alla 13a giornata

Resta invariata la vetta della classifica marcatori di cadetteria con bomber Coda che si conferma attaccante di razza della serie B e precede tutti i colleghi con 9 reti fatte che stanno tenendo la Cremonese aggrappata ai piani alti della graduatoria. Alle sue spalle, staccato di un gol a quota 7, resta Casiraghi del Sudtirol e Benedyczak. L’altro attaccante del Parma Man è invece a quota 6 gol realizzati. A quota 5 il terzetto formato da Borini, Mendes e Vandeputte.

La classifica marcatori completa della serie B

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...