Virgilio Sport

Spalletti ha preso appunti: come sarà la sua Nazionale, saltano le prime teste?

Il 1 settembre ci saranno le nuove convocazioni e il 2 la presentazione ufficiale alle ore 11:00 a Coverciano. Si valuta intanto il nuovo staff

24-08-2023 13:45

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Quale sarà la nuova Italia di Luciano Spalletti, il neo Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di calcio subentrato a Roberto Mancini dopo le sue dimissioni, lo scopriremo il 1 settembre 2023, giorno delle prime convocazioni. Alle porte due sfide cruciali per la qualificazione all’Europeo 2024: contro la Macedonia il 9 settembre e l’Ucraina il 12 settembre. L’ex allenatore del Napoli ha ottenuto poteri pieni e carta bianca nell’organizzazione e ristrutturazione della Nazionale di calcio iniziando un nuovo percorso al fianco della Federazione calcio.

Il nuovo staff di Spalletti: Buffon confermato, Barzagli out

L’attenzione è ora rivolta sia alla composizione dello staff tecnico sia alla selezione dei giocatori che sceglierà Spalletti. Questo per puntare a difendere il titolo dell’Europeo vinto da Mancini nel 2021 e, soprattutto, per riportare l’Italia nella fase finale dei Mondiali. L’aggiunta di Gianluigi Buffon come capo delegazione è stata confermata, ma si vocifera che Andrea Barzagli, precedentemente scelto da Mancini per curare la fase difensiva, potrebbe essere rimosso da questa posizione (potrebbe seguire il Mancio in Arabia).

Nazio-Napoli: i fedelissimi di Spalletti ancora con lui

Spalletti ha già proposto tre nomi per il suo staff alla Federazione, confermando i suoi fedelissimi al Napoli: Domenichini come vice allenatore, Baldini come assistente tecnico e Sinatti come preparatore atletico. Tuttavia, c’è incertezza riguardo alla permanenza di Bollini e del match analyst Gagliardi. È probabile che Gagliardi seguirà Mancini in una sua prossima avventura, mentre Barzagli rischia di non far parte del nuovo staff azzurro a soli 20 giorni dalla sua nomina.

Le convocazioni ufficiali e tutte le possibili novità targate Spalletti

Il 1 settembre dunque ci saranno inoltre le diramazioni dei primi convocati e il 2 settembre la presentazione ufficiale alle ore 11:00 a Coverciano. L’inizio del progetto Italia guidato da Luciano Spalletti è vicino. L’obiettivo di mantenere il livello alto di prestazioni e di portare la Nazionale Italiana a nuovi successi vedrà tra le possibili novità dei convocati i nomi di Cambiaso, Kayode, Bove e Casadei.

Esclusioni e riconferme per la nuova Nazionale italiana di Spalletti

Si sta considerando l’idea di escludere alcuni veterani dalla Nazionale italiana, come Immobile, Verratti e Jorginho. Spalletti rifletterà attentamente sulla situazione di Immobile, dato che le alternative al centravanti sono limitate: Retegui e Scamacca possono essere le alternative anche se l’impressione è che possa puntare tutto su Raspadori, che ha avuto a Napoli. Bonucci, campione d’Europa, è a rischio di esclusione. In porta, Donnarumma e Meret sembrano certi, con Vicario come terza opzione. In difesa, Di Lorenzo è un punto fermo, insieme a Dimarco, Bastoni e Scalvini. Acerbi e Toloi sono in attesa, mentre potrebbero essere considerati anche Casale, Romagnoli e Buongiorno.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...