Virgilio Sport

Tennis Miami Open, Bertolucci invoca la pioggia per salvare Sinner contro Griekspoor: la frase è virale

Con Jannik in difficoltà contro Griekspoor, l'ex capitano azzurro accoglie di buon occhio la pioggia, ma ammette: "Si vede chiaramente che Sinner è meno reattivo del solito"

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Più difficile del previsto il match del terzo turno del Miami Open per Jannik Sinner contro Tallon Griekspoor. L’olandese si rivela ben presto un osso duro, rispondendo colpo su colpo al rosso di San Candido. Il primo a piazzare il break, all’undicesimo gioco del primo set, è proprio Griekspoor che poi conquista la prima frazione. E nella seconda sembra girare meglio rispetto a Jannik, che va incontro a errori imprevisti. Ma a questo punto succede l’incredibile. Entra in gioco il “mago” Paolo Bertolucci.

Miami Open, Sinner in evidente difficoltà contro Griekspoor

L’ex Azzurro di Davis è al commento del match su Sky, in tandem con Elena Pero. E i suoi giudizi, come al solito, sono tenuti in grande considerazione dagli abbonati. Che non si stupiscono quando l’ex capitano dell’Italia passa dall’esaltazione alla preoccupazione, notando le difficoltà di Jannik. Alla fine del primo set, ad esempio, Bertolucci è costretto ad ammettere: “Ora il gioco lo comanda Griekspoor”. Quindi una doverosa considerazione su Jannik: “Sembra poco reattivo, spinge poco”.

Tennis, Bertolucci su Sinner: le parole che preoccupano

Poi, con Sinner che tiene a fatica il servizio nel primo gioco del secondo set, una frase che spaventa i tifosi: “È palese che gli manchino energie, forse sta vivendo una giornata storta e ci può stare ma è molto passivo, questo è chiaro. È in evidente difficoltà sulle gambe, gli serve una scossa altrimenti è dura. La situazione non è delle migliori, purtroppo”. E ancora, poco dopo: “Non capisco per quale motivo sia più remissivo, non so se è una giornata particolare in cui ha meno energie. Si vede chiaramente che è meno reattivo del solito“.

Bertolucci “salva” Sinner: dal nulla spunta la pioggia su Miami

E a questo punto che succede? Che dal nulla si materializzano nuvoloni carichi d’acqua. La pioggia, assolutamente imprevista, costringe a sospendere il match. E a invocarla c’è proprio Bertolucci. “Con Sinner sotto 7-5, logico che arrivino le nubi”. La speranza diventa realtà qualche minuto dopo. Giocatori che rientrano negli spogliatoi, con Sinner che può prendersi un salvifico e tonificante break sulla situazione di 3-3 nel secondo set. E per il web non ci sono dubbi: “Sono stati gli auspici di Bertolucci”.

Dopo la pioggia è un’altra storia: Sinner travolge Griekspoor

Dopo la sospensione, in effetti, non c’è storia. Griekspoor perde sicurezze, Sinner le ritrova. La chiave di volta è il break sul 6-5, che consegna il set a Jannik. L’olandese sparisce dal campo e il rosso di San Candido chiude agevolmente il match a proprio favore vincendo 6-1 il terzo. Lo show di Bertolucci continua, quando ormai è chiaro che l’italiano si stia avviando alla vittoria: “Ho portato il sole e poi al momento opportuno ho portato la pioggia”.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...