Virgilio Sport

Inter sterile, Milan sciupone: 0-0 nel derby. Highlights e pagelle

A San Siro finisce 0-0 tra Milan e Inter, coi rossoneri che meriterebbero la vittoria ma che si rendono veramente pericolosi poche volte dalle parti di Handanovic. Ancora male Lautaro Martinez.

Pubblicato:

Un pareggio nella gara d’andata di Coppa Italia che rimanda tutto alla partita di ritorno in programma il 20 aprile. Ai punti la vincerebbe il Milan, con la squadra di Pioli che costruisce di più ma non crea occasioni davvero valide. L’Inter conferma il suo momento di flessione e viene dominata anche sul piano della corsa dai rossoneri, che impongono il proprio ritmo ma mancano la zampata vincente. Bella la mossa Krunic su Brozovic, col croato che non riesce a impostare come al solito. Molto dubbio un contatto Skriniar-Giroud che avrebbe potuto cambiare la gara, in generale lo 0-0 è un punteggio giusto per quanto visto in campo. Menzione d’onore per San Siro, per il messaggio di Sheva e per il clima sportivo che si è vissuto in campo. In questo momento, proprio un bel messaggio. 

Milan-Inter, gli highlights

  • 10′: primo brivido per l’Inter, che perde palla in uscita con Brozovic che al limite dell’area serve involontariamente Saelemaekers. Sinistro di prima parato da Handanovic, ma che brivido.
  • 11′: Theo Hernandez pericolosissimo con una progressione centrale delle sue. Il francese scambia sulla trequarti con Giroud e parte palla al piede. Deve però calciare col destro, palla fuori di poco con Handanovic leggermente fuori dai pali.
  • 25′: Il Milan perde il suo capitano, con Romagnoli che è costretto a uscire dal campo per un problema agli adduttori. Al suo posto entra Kalulu in mezzo alla difesa assieme a Tomori.
  • 47′: parte subito forte il Milan nel secondo tempo, con Rafael Leao che ci prova con un bel destro a giro da fuori area. Reattivo Handanovic che si prodiga in un bell’intervento.
  • 58′: Nel tentativo di anticipare il portiere rossonero, Lautaro Martinez rifila un durissimo pestone sul polso a Mike Maignan. Fortunatamente si risolve bene, ammonito il Toro.
  • 77′: Contropiede sprecato dal Milan, con Rebic che serve male i compagni e Messias che, alla fine e con la difesa nerazzurra che si era schierata, conclude largo rasoterra.
  • 87′: Debutto di Robin Gosens con la maglia dell’Inter. Entra al posto di Ivan Perisic.

La cronaca integrale di Milan-Inter

Milan-Inter, come ha arbitrato Mariani

Per sua stessa natura Mariani è un arbitro che lascia molto correre, interrompe poco il gioco e non è particolarmente severo. Solo un rigore fin qui nelle 11 partite arbitrate in Serie A. Nel corso della partita Mariani si dimostra padrone del campo e con una buona autorità, placando per esempio una lite tra Dumfries e Theo Hernandez nel primo tempo. 

Alcune polemiche per un possibile fallo da rigore non concesso al Milan per un abbraccio in area di rigore tra Skriniar e Giroud. Il direttore di gara è vicinissimo e dice di aver visto tutto, senza andare neanche all’on-field review. 

In generale ci sono state alcune proteste per la poca rigidità di Mariani. Abbiamo infatti assistito a una partita molto fluida, con pochissime interruzioni dovute principalmente a infortuni e problemi fisici, come quelli di Romagnoli e Maignan, quest’ultimo fortunatamente senza conseguenze.

Le pagelle di Milan-Inter: i migliori e i peggiori

Kalulu 6,5: Entra a freddo per l’infortunio di Romagnoli e, in una gara così importante e sentita, non si fa cogliere impreparato. Decisivo anche su Dzeko nel secondo tempo. Buona conferma per lui.
Theo Hernandez 6: Molto meno incisivo rispetto ai suoi standard, il francese però a sinistra c’è sempre. Serve aggiustare il piede, ci sono state serate migliori.
Lautaro Martinez 4: Altra prova incolore del Toro, mai andato al tiro e mai pericoloso dalle parti di Maignan. 
Giroud 5: Poco servito dai compagni, non fa molto per farsi vedere. Un bello scambio con Theo Hernandez nel primo tempo, un quasi rigore procurato e poco più.
Dzeko 6: Meglio del compagno di reparto, almeno il bosniaco prova a muoversi e a svariare un po’. In una giornata dove l’attacco nerazzurro non brilla, almeno lavora per la squadra.
Brahim Diaz 6,5: Soprattutto nel secondo tempo lo spagnolo è quello che guida tutti i contropiede rossoneri. Non riesce a sbloccarsi in termini di incisività, ma oggi gioca una buona partita.
​Brozovic 5,5: Parte subito con un errore che poteva costare carissimo all’Inter. I rossoneri a centrocampo vanno forte, e il croato non riesce a mantenere altro il baricentro dell’Inter.

Milan, Theo Hernandez: “Stiamo dando tutto. Stagione incredibile”

Al termine della gara, a bordocampo si presenta il terzino francese del Milan Theo Hernandez, che commenta alle telecamere la gara appena conclusa. Queste le sue parole:

“Abbiamo fatto una buona partita, sappiamo che era difficile ma abbiamo giocato bene. Ora bisogna vincere il ritorno e andare in finale. Noi stiamo dando tutto, stiamo lavorando giorno dopo giorno e stiamo facendo una stagione incredibile. Ora dobbiamo solo continuare e vincere. Abbiamo avuto tante occasioni, è vero però che se non facciamo gol non vinciamo, però abbiamo fatto bene. Ora aspettiamo la prossima gara”.

 

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...