Virgilio Sport

UEFA, stop a retrocessioni da una coppa all'altra: ha vinto Mou. L'Italia spera nel quinto posto Champions

La UEFA cambia le regole: a partire dal 2024 stop alla 'retrocessione' di una squadra da una coppa all'altra. Tutti i dettagli del nuovo format e le novità del calendario.

11-07-2023 11:42

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

La UEFA si proietta già al 2024. Di fatto, l’organo che governa il calcio continentale ha reso noto il cambio di format che le coppe europee dovranno osservare a partire dall’edizione 2024/25. Se c’è qualcuno che finora si è trovato in disaccordo con alcune regole, è senza dubbio Josè Mourinho. Il parere dell’allenatore della Roma fu chiaro lo scorso 16 marzo, in seguito al passaggio dei giallorossi ai quarti di Europa League, competizione in cui retrocedono le squadre che chiudono al terzo posto i gironi di Champions League. La UEFA ha accolto la richiesta dello Special One di bloccare le retrocessioni da un torneo europeo all’altro.

UEFA, coppe europee 2024-25: ecco cosa cambierà

La UEFA ha ideato un restyling organizzativo in vista delle competizioni europee che partiranno nella stagione sportiva 2024-25. I primi cambiamenti si vedranno sin dalla fase a gironi, a cui parteciperanno 36 squadre e non più 32. Nel caso della Champions League e dell’Europa, con l’inizio della prima fase fissato a settembre e la fine a gennaio, a ogni squadra partecipante verrà garantita la disputa di otto partite con otto club differenti, di cui quattro sul campo casalingo e l’altra metà in trasferta. Per ciò che riguarda la Conference, che concluderà la fase a gironi a dicembre, le gare in programma saranno sei, di cui tre in casa e tre fuori.

Retrocessioni bloccate da una competizione UEFA all’altra

Josè Mourinho sicuramente gradirà questo cambiamento. Di fatto, la UEFA ha eliminato la ‘retrocessione’ di una squadra da una competizione a un’altra ‘minore’, ridimensionando i criteri di valutazione della classifica generale in seguito alla fase a gironi. Le squadre che si posizioneranno dal 1° all’8° posto accederanno direttamente agli ottavi. A seguire, chi occuperà dal 9° al 16°, invece, dovrà affrontare le squadre classificate dal 17° al 24° in uno spareggio a eliminazione diretta con formula di andata e ritorno. Infine, chi si piazzerà dal 25° al 36° posto, sarà definitivamente eliminato.

Settimana esclusiva per ogni coppa europea: la decisione della UEFA

Non è finita qui. Oltre alla modifica delle regole sopracitate, la UEFA ha stabilito anche un’ulteriore modifica. Quest’ultima riguarda una sorta di “esclusività” per ogni competizione. Quindi, per tutte e tre le coppe europee verrà dedicata una settimana ciascuna, in cui si disputeranno unicamente le gare riguardanti la competizione.

Nel caso della Champions League, durante la sua settimana, il programma dei match verrà spalmato nelle giornate di martedì, mercoledì e giovedì. L’Europa, invece, scenderà in campo il mercoledì e il giovedì e, infine, la Conference unicamente il giovedì. Il calcio si dimostra, ancora una volta, in continua evoluzione, seppur estremamente condizionato dai diritti televisivi.

Quinto posto Champions all’Italia? Perché è possibile

Ma c’è anche un’altra novità, che emerge stavolta non dai documenti ufficiali ma dai rumors che filtrano da Nyon. Riguarda i quattro posti in più in Champions a partire dalla stagione 2024/25. Il primo dovrebbe essere assegnato alla federazione che occupa il quinto posto nel ranking UEFA (la Francia, al momento), il secondo a un campione nazionale con aumento da quattro a cinque del numero di squadre qualificate attraverso i playoff del percorso Campioni. Gli altri due, invece, andrebbero alle due federazioni che hanno fatto registrare il miglior ranking annuale. In base ai risultati del 2022/23, ad esempio, Inghilterra e Italia avrebbero ottenuto un posto in più, con ammissione alla Champions delle quinte classificate dei rispettivi campionati.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...