,,
Virgilio Sport SPORT

Valentino Rossi, arriva la confessione sul flop dell'ultimo anno

Una volta ritiratosi il campionissimi di Tavullia vengono fuori le ammissioni sui motivi delle difficoltà di Rossi in Yamaha

25-11-2021 10:43

Il Mondiale MotoGP si è chiuso così come la carriera nel Motomondiale di Valentino Rossi. Quello di Valencia, col titolo della classe regina già assegnato, è stato un degno happening tutto per il Dottore che si è goduto tutto l’affetto dei suoi tifosi, dei suoi colleghi (anche quelli del passato) per una giornata memorabile. Resta da capire il motivo delle tante difficoltà avute da Vale nel suo ultimo anno. Laconico ma emblematico è stato il commento da parte del suo ultimo team principal in Yamaha oramai ex Petrons, Razlan Razal sulle peripezie di Rossi nel 2021.

Yamaha ammette: “Rossi ha avuto problemi”

Razlan Razali, direttore del team satellite Yamaha che quest’anno per l’ultima volta era griffata Petronas, non gira più di tanto intorno all’argomento Rossi ammettendo le difficoltà del Dottore a esprimere al meglio il potenziale della moto ed il suo di grande campione:  “Rossi ha avuto problemi. Abbiamo cercato di mantenere lo slancio dell’anno precedente (Quartararo e Morbidelli, ndr) anche quest’anno con Valentino e lo stesso Frankie, ma purtroppo non ci siamo riusciti“ le sue parole parlando con i giornalisti Jack Gorst e Simon Crafar di motogp.com.

Quando Razal disse: “I giovani vanno più forte di Rossi”

Per Valentino Rossi in effetti questo ultimo anno in MotoGP è stato a volte più simile a un calvario. Mai stato davvero competitivo se si eccettua quel 4° tempo in qualifica all’esordio in Qatar. Poi il nulla o quasi a parte due top ten conquistate in tutta la stagione, una in Austria in circostanze particolari con il rischio di restare in pista con gomme d’asciutto mentre pioveva a fine gara vinta da Binder, una proprio nel giorno dell’addio a Valencia.

Proprio il suo ultimo capo in MotoGP, Razlan Razali non era stato tenero con Rossi quando a margine dell’ennesima qualifica nelle retrovie a Jerez, la scorsa primavera, disse ai microfoni di Sky: “Valentino Rossi non va male, ma i giovani vanno più forte“.

La nuova WithU Yamaha RNF riparte da Dovizioso

Parallelamente all’addio di Valentino Rossi c’è stato anche quello di Petronas per il team satellite Yamaha che riparte nel 2022 da un nuovo sponsor in carena, la WithU e rinnovate ambizioni riposte soprattutto in Andrea Dovizioso che ha preso già contatto con moto e squadra sul finire del campionato. Altri rinforzi nel team sono stati l’esperto capotecnico Ramon Forcada e l’ex capotecnico della Red Bull KTM Ajo, Noe Herrera.

Razali è fiducioso per il 2022 e punta forte su Dovizioso: “Vuole dimostrare di poter tornare a lottare per il titolo e noi lo supporteremo. Lui è un pilota molto analitico, ha dato alla Yamaha una prospettiva diversa e il team sta facendo di tutto per recepire i suoi feedback. Abbiamo il giusto mix tra esperienza e giovinazze per fare bene”. Riferimento al compagno di Dovizioso, quel Darryn Binder direttamente promosso dalla Moto3 e autentica scommessa per il 2022.

SPORTEVAI

Valentino Rossi, arriva la confessione sul flop dell'ultimo anno Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...