,,
Virgilio Sport SPORT

Valentino Rossi: il saluto ai tifosi e il pensiero per Maradona

Una folla entusiasta ha salutato sotto la pioggia battente il Dottore, grande protagonista all'EICMA, alla Fiera di Rho.

25-11-2021 23:50

Nonostante la pioggia battente e il freddo che hanno imperversato su Milano e dintorni per quasi tutta la giornata, 9000 persone entusiaste hanno presenziato all’evento speciale “One more lap”, col quale Valentino Rossi, fresco di ritiro dal motociclismo, ha voluto salutare i suoi tifosi. L’evento si è svolto all’interno della giornata inaugurale della 78a edizione di EICMA, l’Esposizione Internazionale delle due ruote a Fieramilano di Rho.

Valentino Rossi: il caloroso abbraccio dei tifosi

E’ stato allestito un palco per Valentino, che è arrivato in sella a una Yamaha con una speciale livrea per celebrare i 60 anni dal debutto nel mondo delle corse della casa giapponese. Il Dottore, a dieci giorni dall’ultima gara in MotoGP disputata a Valencia, non ha nascosto la sua difficoltà di pensare a se stesso lontano dai Gran Premi del motomondiale dopo 26 lunghissime stagioni vissute da protagonista: “Le domeniche senza gareggiare in moto saranno difficili ma non posso tornare indietro. Mi mancherà l’abbraccio di tutti i tifosi. Mi sarebbe piaciuto vincere un altro Mondiale per arrivare a dieci titoli ma va bene così”.

Per Valentino Rossi c’è già la nostalgia delle gare in moto

Rossi ai microfoni di Sky Sport ha poi continuato a esternare le proprie emozioni e anche quella che per lui e per i suoi fan è già una “nostalgia canaglia”: “E’ stata una grande emozione vedere così tanta gente e così tanti tifosi sotto il palco. E’ un peccato per il maltempo, non ha smesso un momento di piovere… faceva anche freddo, sono stati molto coraggiosi e non mi hanno mollato neanche oggi. E’ stato bellissimo avere tutto il loro supporto fin dall’inizio della carriera, vedere sempre le piste colorate di giallo era emozionante, mi dava una grande carica”.

Valentino Rossi e l’ultima gara su due ruote a Valencia

Quindi Vale torna sul Gran Premio della Comunità Valenciana di due domeniche fa, il suo passo d’addio alle due ruote: “Ho cercato di fare un weekend più normale possibile sperando di fare una gara decente. L’omaggio degli altri piloti è stato commovente perché in pista si è avversari e non era scontato. I messaggi più belli sono stati però quelli dei miei rivali storici, da Biaggi a Stoner a Lorenzo. Sono state rivalità sportive belle. Ora viene il difficile, penso che non guiderò più la M1, che non sono più un pilota di MotoGP, mi fa abbastanza tristezza e nostalgia, ma piano piano mi ci sto abituando. Pronto per la vita da papà? Avrò tante cose da fare tra macchine, team VR46, piloti… sarà diverso ma di sicuro non mi annoierò…”.

Per Valentino Rossi futuro ancora da decidere e un ricordo di Maradona

Infine uno sguardo all’immediato futuro e un pensiero per Diego Armando Maradona a un anno dalla sua scomparsa, ricordando quando vinse in Argentina andando sul gradino più alto del podio con la maglia del Pibe de Oro: “Settimana prossima ci sarà la 100 km del Ranch di Tavullia, ci saranno tanti piloti molto forti fortissimi di MotoGP, Moto2, Moto3, Superbike, motocross. L’8 gennaio correrò con la Ferrari ad Abu Dhabi, gara che faccio sempre con Uccio e mio fratello Luca. L’anno prossimo? Ho da scegliere tra due-tre campionati diversi e con che team correre ma non ho ancora deciso. Diego? Era ancora giovane, ha fatto una vita al limite, è stato il più grande di tutti, forse il più grande sportivo di tutti i tempi”.

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...