,,
Virgilio Sport SPORT

Venti milioni per il riscatto, i milanisti: “Non li vale”

L’operazione di mercato che non convince i tifosi rossoneri

Mentre la squadra di Stefano Pioli continua la rincorsa alla Champions League, Paolo Maldini continua a progettare il Milan del futuro. Sul tavolo, in questi giorni, non c’è solo il rinnovo di Gigio Donnarumma, il dirigente rossonero sta valutando anche cosa fare dei giocatori arrivati in prestito con diritto di riscatto. Tra questi figura Diogo Dalot, esterno difensivo che ha alternato prove convincenti ad altre decisamente sotto tono. 

Venti milioni per il riscatto

Pioli ha utilizzato il 22enne sulle due fasce, ma sempre come alternativa ai titolari: finora il portoghese ha messo insieme 26 presenze complessive di cui solo 8 però da titolare in campionato. Notizia di oggi è che il Manchester United, detentore del cartellino di Dalot, chiede 20 milioni di euro per cederlo in via definitiva al Milan. 

I tifosi votano no 

Una cifra che è ritenuta troppo alta dalla maggioranza dei tifosi rossoneri. “Li spenderei per darlo indietro”, scrive Davide su Facebook esprimendo un giudizio totalmente negativo su Dalot. 

Anche Michele la pensa così: “Con 30 euro lo rispedisco io: Ryanair volo Milano-Manchester solo andata, non servono quindi 20 milioni”. “Ho 2-3 nomi che giocano all’oratorio con me meglio di Dalot che andrebbero gratis al Milan”, aggiunge Rosario. 

Ma altri milanisti non sono d’accordo, come Andrea: “Non spenderei 20 milioni perché ci sono altre priorità e la coperta è corta. Ma questo a pallone sa giocare”. Michele concorda: “20 milioni per un terzino di riserva sono troppi, a 10 lo potrei pure prendere forse”. 

Andrea propone un’altra soluzione: “Ma non scherziamo… Non mi scosterei mai dai 12/13. Ha ancora troppo da dimostrare. Al massimo proverei a farmelo ri-prestare un altro anno, sennò ciaone”. 

SPORTEVAI | 14-04-2021 10:24

Venti milioni per il riscatto, i milanisti: “Non li vale” Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...