Virgilio Sport

Austria-Francia, moviola: il rigore negato agli austriaci e la doppia beffa per Mbappè

La prova dell’arbitro Jesus Gil Manzano analizzata ai raggi X, il fischietto spagnolo ha fatto gli straordinari con sette giocatori ammoniti

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Classe 1984 Jesús Gil Manzano, l’arbitro scelto per Austria-Francia, ha debuttato nel massimo campionato spagnolo nel 2012 ed è entrato a far parte degli arbitri Fifa nel 2014. n carriera ha seguito 3 finali di diverse competizioni spagnole. In Champions League lo spagnolo ha diretto lo scontro, durante i preliminari della competizione, tra i greci dell’AEK Atene e la squadra belga dell’Anversa. Nella fase a gironi invece, ha seguito due partite del Paris Saint Germain. La prima giocata al Parco dei Principi contro i tedeschi del Borussia Dortmund, mentre la seconda allo stadio San Siro dove i francesi hanno incontrato il Milan. L’incontro valido per il 3º turno preliminare di Europa League tra Dnipro e Slavia Praga è stata la prima partita europea diretta da Gil Manzano in stagione. Durante la competizione l’arbitro spagnolo ha anche arbitrato, ai sedicesimi di finale, la Roma contro il Feyenoord allo stadio Olimpico e la vittoria dell’Atalanta, che ha affrontato in semifinale i francesi del Marsiglia. Con le Nazionali, l’unica partita seguita da Jesús Gil Manzano è stata l’amichevole tra la Francia e la Germania, entrata nella storia della nazionale tedesca, e non solo, grazie al giovane talento del Bayer Leverkusen Florian Wirtz che mette a segno la sua prima rete con la maglia della nazionale dopo soli 7’’ dall’inizio della gara, rendendolo il gol più veloce mai realizzato dalla Germania. Vediamo come se l’è cavata ieri sera.

I precedenti di Gil Manzano con Austria e Francia

Due i precedenti del fischietto iberico con la Francia (1 vittoria e 1 sconfitta) mentre ha diretto una sola volta la nazionale austriaca che nella circostanza uscì sconfitta.

L’arbitro ha ammonito sette giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Barbero e Nevado con l’ucraino Balakin IV uomo e Munuera al Var, l’arbitro ha ammonito sette giocatori: Wober (A), Mwene (A), Dembélé (F), Baumgartner (A), Laimer (A), Mbappé (F), Danso (A)

Austria-Francia, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Primo ammonito al 16′: lo merita Wober per un intervento falloso su Dembelè. Al 34′ giallo per Mwene, sempre per un intervento scorretto su Dembelè che a sua volta si prende il giallo al 55′. Al 61′ Sabitzer viene chiuso da Saliba e Upamecano: proteste austriache, il penalty ci poteva stare. Poco dopo su un cross Gil Manzano non vede una vede una deviazione di mano di Koundé, ma in ogni caso era fuori area. Al 79′ ammonito Baumgartner dopo uno scontro con Maignan. I due erano restano a terra e sono stati medicati dai rispettivi staff sanitari, poi il gioco è ripreso.

Giallo anche per Laimer che ha protestato per il fallo su Mbappé fischiato dall’arbitro all’83’, All’89’ giallo curioso per Mbappè, che rientra in campo dopo un infortunio e si accascia per terra per permettere una sostituzione immediata, un atteggiamento ostruzionistico sanzionato. Doppia beffa per lui che uscirà col naso rotto per un infortunio che tiene in ansia la Francia. Al 93′ infine ammonito Danso e Austria-Francia finisce 0-1.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...