Virgilio Sport

Belgio-Slovacchia, moviola: il nuovo Var massacra Lukaku, due gol annullati e manca un rosso

La prova dell'arbitro Meler analizzata ai raggi X, il fischietto turco ha ammonito quattro giocatori e nella ripresa ha dato 7' di recupero

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Classe 1986, Umut Meler, l’arbitro scelto per Belgio-Slovacchia, ha cominciato ad arbitrare la Süper Lig, massimo campionato in Turchia, nel 2015 ed è entrato a far parte degli arbitri Fifa due anni più tardi, nel 2017. Meler è stato anche il direttore di gara della partita tra Ankaragücü e Rizespor, dove il goal del pareggio degli ospiti segnato allo scadere da Gaich, ha creato una scena di incredibile violenza dove a pagarne le conseguenze è stato proprio il direttore di gara, colpito con violenza sul volto dall’ormai ex presidente della squadra di casa. In Champions League le partite dirette dall’arbitro turco sono 3, tra cui la Lazio, nel match giocato allo stadio Olimpico contro gli scozzesi del Celtic Glasgow, vinto 2-0 grazie alla doppietta realizzata in tre minuti da Immobile. Anche in Europa League le partite dirette da Umut Meler sono state 3: ha diretto anche il Milan nel successo sullo Slavia Praga per 4-2 e l’andata dei quarti di finale con il match vinto per 3-0, ad Anfield, dall’Atalanta contro il Liverpool di Klopp. In Conference ha arbitrato il ritorno della semifinale di Conference League contro il Club Brugge, incontro che ha permesso ai viola di accedere alla finale della competizione, dove ha poi perso con i greci dell’Olympiacos.

I precedenti di Meler con Belgio e Slovacchia

Un solo precedente con i Diavoli Rossi, che nell’occasione vinsero, mentre è stato il debutto in assoluto con la Slovacchia.

L’arbitro ha ammonito quattro giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Eyisoy ed Ersoy con Gozubuyuk IV uomo e il tedesco Dankert al Var, l’arbitro ha ammonito quattro giocatori: Mangala, Schranz, Tielemans e Lukebakio

Belgio-Slovacchia, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Al 28′ veementi proteste della panchina belga che chiede un rosso a Pekarík per un intervento da dietro su Trossard all’altezza della linea di metà campo: l’arbitro Umut Meler sceglie di non estrarre alcun cartellino. Al 29′ ammonito Mangala, che manca l’anticipo ed interviene sul piede di Haraslín, interrompendo una potenziale ripartenza della Slovacchia. Al 41′ secondo giallo del match: l’autore del gol Ivan Schranz ferma la ripartenza di Carrasco con una trattenuta e viene ammonito. Al 57′ Lukaku segna di testa sugli sviluppi del calcio d’angolo, ma dopo qualche minito la sua rete viene annullata dall’intervento del VAR per una posizione di fuorigioco del numero 10 belga dopo la sponda di Onana.

Al 76′ ammonito Tielemans – che era entrato da appena 2 minuti – per aver interrotto fallosamente una ripartenza di Suslov. Fa ancora peggio Lukebakio: all’85’ prende l’ammonizione per un fallo su Hancko, dopo pochi secondi dal suo ingresso in campo. All’86’ ancora gol di Lukaku ed interviene ancora il Var: Meler viene richiamato all’on field review per un mani di Openda, autore dell’assist decisivo, e annulla anche questa volta la rete al bomber della Roma.

Il Var di Euro2024 è una novità e sperimenta una nuova invenzione: ha al suo interno non solo un chip, ma anche un giroscopio. Con questa tecnologia può certificare con maggiore precisione con quale estremità del corpo un calciatore ha toccato il pallone. Pertanto, è più agile definire, ad esempio, se c’è stato un tocco di mano in una determinata giocata. Come ha spiegato la UEFA durante la sua presentazione, “la nuova tecnologia ci permetterà di vedere ogni elemento del movimento della palla e sarà utile nelle decisioni video dell’arbitro”. E così è successo nel gol annullato contro il Belgio. Al VAR è stata osservata la giocata ed è stata utilizzata la nuova tecnologia, che mostra un diagramma come fosse un elettrocardiogramma, che si apre se viene rilevato l’impatto sulla mano, come è successo con Openda. Quindi ha funzionato il giroscopio, che è un dispositivo meccanico utilizzato per misurare, mantenere o modificare l’orientamento nello spazio di alcuni dispositivi. I sensori giroscopici sono dispositivi che rilevano la velocità angolare, la variazione dell’angolo di rotazione per unità di tempo. Dopo oltre 7′ di recupero Belgio-Slovacchia finisce 0-1.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...