Virgilio Sport

Come giocherà l'Inter con Thuram e Frattesi: chi sostituirà Onana e Brozovic

Come cambia l'undici base dell'Inter dopo gli ultimi arrivi e partenze? Ecco come Simone Inzaghi sta pensando di rivoluzionare l'assetto dei nerazzurri per la prossima stagione.

13-07-2023 11:56

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

È un mercato in continua evoluzione quello dell’Inter di Simone Inzaghi, squadra che rischia concretamente di superare quota dieci operazioni tra entrate ed uscite. Gli arrivi di Marcus Thuram e Davide Frattesi hanno colmato i vuoti lasciati dalle partenze di Edin Dzeko e Marcelo Brozovic, andati rispettivamente a Fenerbahce e Al Nassr. Da rifare la batteria dei portieri, dopo gli addii di Handanovic e Cordaz, a cui si aggiungerà presto il trasferimento di André Onana al Manchester United. Ecco come giocherebbe l’Inter, ad oggi, nella prossima stagione.

Come giocherà l’Inter con Thuram e Frattesi: i ruoli dei nuovi acquisti

Un’Inter che cambia pelle e si prepara ad aprire un nuovo ciclo, con un organico rinnovato e un mercato condizionato inevitabilmente dalle poche risorse a disposizione della proprietà nerazzurra. Ad un ingresso in rosa corrisponde una partenza importante, e viceversa. L’unica certezza pare essere il sistema di gioco: si ripartirà ancora una volta dal collaudato 3-5-2 di Simone Inzaghi.

Il nuovo undici titolare dell’Inter: tutte le novità

Autentica rivoluzione tra i pali, con Handanovic e Cordaz che hanno già salutato tifosi e spogliatoio e il camerunese Onana pronto a volare in Premier League per vestire la maglia del Manchester Utd. Una cessione, quella dell’ex Ajax, che garantirà all’Inter un tesoretto davvero importante, utile per dare l’assalto a Romelu Lukaku e rifarsi il “look” in porta. Trubin e Sommer, in tal senso, sono i profili in cima al taccuino di Beppe Marotta e Piero Ausilio. Il terzo portiere sarà Di Gennaro, già ufficializzato.

Il reparto difensivo ha perso Skriniar e D’Ambrosio, ma avrà ancora a disposizione l’affidabile trio composto da Darmian, Acerbi e Bastoni. Preso Bisseck, il pacchetto arretrato potrebbe comunque subire altre variazioni, per garantire maggiori soluzioni a mister Inzaghi.

Sulle corsie esterne non si toccano Dimarco e Dumfries, ma si lavora per valide alternative, complice la voglia di andar via di Robin Gosens. Sul tedesco diversi club di Bundesliga. Capitolo centrocampo: al momento, il trio titolare sarebbe formato da Barella, Calhanoglu e Frattesi, con il turco che ha ben figurato nel ruolo di metronomo.

Davanti, Thuram si è appropriato dello slot di Dzeko, ma Lukaku resta più di un obiettivo per completare un parco attaccanti che necessità di qualità e gol. Titolarissimo, con fascia di capitano al braccio, Lautaro Martinez, mentre è oggetto di valutazioni il futuro del Tucu Correa. Dal mercato, non è escluso un ritorno di Bonazzoli, dalla Salernitana, come quarta scelta.

Chi sostituirà Onana, Brozovic e Dzeko

Dopo aver accolto nuovamente Di Gennaro, l’Inter deve consegnare ad Inzaghi altri due portieri nel più breve tempo possibile. All’alba del ritiro estivo e dei primi impegni stagionali, Zhang aspetta soltanto i 55-60 milioni di euro che arriveranno dalla cessione di André Onana allo Utd. Trubin dello Shakhtar ha già un principio di accordo con i nerazzurri, così come Sommer del Bayern Monaco risulta un obiettivo facilmente raggiungibile. La valutazione del suo cartellino non supera i 6 milioni di euro. Gioventù ed esperienza, è quanto cerca l’Inter per la porta.

Fuori Brozovic, dentro Frattesi. Questa la formula di Simone Inzaghi per la prossima stagione, con la consapevolezza che cambieranno le caratteristiche in cabina di regia. L’infortunio patito dal croato nello scorso campionato, però, ha permesso all’ex trainer della Lazio di testare Calhanoglu davanti alla difesa in più occasioni, con ottimi risultati. Asllani sarà il suo vice e non più una terza opzione.

Thuram al posto di Dzeko? Detta così, sembrerebbe quasi un’eresia, ma il mercato non è finito. C’è Lukaku che aspetta, la dirigenza meneghina farà sicuramente qualcosa in attacco, vista la volontà di prendere addirittura due elementi offensivi.

Calciomercato Inter: acquisti e cessioni ufficiali al 13 luglio 2023

In questa sessione di mercato, l’Inter ha già salutato alcuni dei pilastri dello spogliatoio che ha scritto la storia recente del club. Da Handanovic a Skriniar, passando per Brozovic e Dzeko, senza dimenticare uomini squadra come Cordaz e D’Ambrosio. Onana sarà il prossimo a partire, direzione Inghilterra, permettendo all’Inter di andare con forza su Lukaku, Trubin e, probabilmente, Sommer.

Marotta lavora anche sulle seconde linee, con la consapevolezza che Gagliardini si è accasato al Monza e Gosens potrebbe lasciare la nostra Serie A. È tutto in continua evoluzione in casa Inter, con l’undici titolare che ad oggi non presenterebbe più di 2-3 variazioni rispetto al recente passato. Starà al campo dire se l’Inter si sarà realmente rinforzata.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Milan - Atalanta

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...