,,
Virgilio Sport SPORT

Euro 2020: Belgio primo, Danimarca agli ottavi nel nome di Eriksen

Grande prestazione della Danimarca, che gioca con coraggio e grinta e si porta a casa la qualificazione come seconda. Bene il Belgio, che vince e fa il suo arrivando primo nel Girone B.

Si definisce la situazione del Gruppo B di Euro 2020. Dopo le due partite di questa sera il Belgio, già qualificato, si prende il primo posto assoluto con 9 punti (3 vittorie su 3), grazie ai gol di Vermeelen (assegnato autogol a Hradecky)  e del solito, incredibile Romelu Lukaku. Nell’altra partita della serata, incredibile risultato della Danimarca, che schianta la Russia con un perentorio 4-1 che non ammette repliche. I danesi passano il turno e lo dedicano al proprio compagno ferito, Christian Eriksen, che sicuramente sarà davvero contento della prestazione dei propri compagni.

Finlandia-Belgio 0-2 – Hradecky 74′ (aut); R. Lukaku 81′ 

Le formazioni iniziali:

BELGIO (3-4-3): Courtois; Boyata, Denayer, Vermaelen; Trossard, Witsel, De Bruyne, Doku; Chadli, Lukaku, E. Hazard.

FINLANDIA (3-5-2): Hradecky; Toivio, Arajuuri, O’Shaugnessy; Raitala, Kamara, Sparv, Lod, Uronen; Pukki, Pohjanpalo.

Il canovaccio della sfida è chiaro fin dai primi mimuti: Belgio che attacca, Finalndia tutta dietro che aspetta di ripartire. La prima occasione è del Belgio al 16′: De Bruyne serve in profondità Lukaku che entra in area e calcia con il sinistro. Il suo diagonale non trova lo specchio della porta per poco, ma il guardalinee alza la bandierina segnalando il fuorigioco dell’attaccante dell‘Inter.

Al 23′ tocca a De Bruyne mettersi in proprio, con un’accelerazione in mezzo a tre, poi tiro-cross deviato da Arajuuri che salva la Finlandia. Prima azione degna di nota però del Belgio. Al 4′ ci prova Doku, che riesce a scappare a sinistra, punta l’uomo e prova il destro sul secondo palo: Hradecky dice di no e devia in corner. Belgio vicino al gol.

Nella ripresa subito Pukki, con un paio di conclusioni in area contrate. Squillo improvviso della Finlandia, uscita col piglio giusto dagli spogliatoi. 

Al 65′ viene annullato un gol al Belgio per un fuorigioco veramente millimetrico di Romelu Lukaku: il gigante belga sul filo del fuorigioco sulla bella palla di De Bruyne, controllo e tiro di sinistro a freddare il portiere. Belgio avanti per pochi secondi però, perchè il Var annulla tutto. Ma questo è la scintilla che accende la luce dei Diavoli Rossi, che al 74′ trovano finalmente il vantaggio con Vermeelen, e questa volta è buono: corner, stacco di testa tutto solo del centrale del Belgio, palla che sbatte sul palo e poi sul corpo di Hradecky e finisce dentro. Gol pesante, perché così è la Danimarca a passare seconda.

All’81’ poi la chiude del tutto il Belgio, con il gol, questa volta regolare, di Romelu Lukaku: palla in area, controllo spalle alla porta e poi la girata secca. Lukaku va in gol e questa volta è buono. Belgio sul 2-0

Quella del Belgio è una vittoria però che qualifica mezza Europa: grazie a questo risultato certe del passaggio agli ottavi anche Inghilterra, Francia, Rep.Ceca, Svizzera e Svezia.

Russia-Danimarca 1-4  M. Damsgaard 38′ ; Y. Poulsen 59′ ; A. Christensen 79′ ; J. Mæhle 82′

Le formazioni iniziali:

DANIMARCA (3-4-3): Schmeichel; Vestergaard, Christensen, Kjaer; Wass, Delaney, Hojbjerg, Maehle; Braithwaite, Poulsen, Damsgaard

RUSSIA (3-4-2-1): Safonov; Dzhikiya, Diveev, Kudryashov; Mario Fernandes Ozdoev, Zobnin, Kuzyaev; Miranchuk, Golovin; Dzyuba

Il primo squillo della partita è di Golovin: serpentina e destro rasoterra centrale su cui Schmeichel è però bravissimo a salvare con i piedi. È però la Danimarca a passare in vantaggio con una magia al 39′ di Damsgaard: stop sulla trequarti,destro violento a giro da fuori area e palla che si insacca inesorabilmente all’incrocio dei pali.

Il raddoppio dei danesi arriva con Paulsen, al minuto 60′ dopo un errore di Zobnin: retropassaggio sciagurato del laterale che mette Poulsen a porta vuota da due passi. Piattone e rete del 2-0, pazzesca la Danimarca.

La Russia accorcia le distanze con un calcio di rigore al 70′: Sobolev finisce a terra su un lieve contatto con Vestergaard. Fischio molto dubbio, ma dagli 11 metri Dzyuba non sbaglia, rigore centrale e partita riaperta. 

Ma nei minuti finali, forse sospinti da qualcosa di più, i danesi dilagano veramente. Al minuto 78 Christensen segna il gol del 3-1: doppia parata di Safanov che poi non può nulla sul siluro da fuori del centrale del Chelsea, che buca la porta e chiude la gara. Poi, pochi minuti dopo, ecco che si chiude definitivamente la sfida, con il 4-1 firmato Maehle: apertura di Delaney per il laterale che giunge sul fondo, si accentra e piazza all’angolino. Gara chiusa e dedica ad Eriksen.

La Danimarca sfierà il Galles agli Ottavi di Finale, con la partita che si giocherà ad Amsterdam.

La classifica finale del Girone B: Belgio 9, Danimarca 3, Finlandia 3, Russia 3 

 

OMNISPORT | 21-06-2021 22:55

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...