Virgilio Sport

Fiorentina-Roma, moviola: il rigore negato e il gol dubbio di Jovic

La prova dell'arbitro Ayroldi al Franchi analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Era una prova del nove per Ayroldi, che ambisce a diventare internazionale, la sfida tra Fiorentina e Roma che gli era stata affidata dal designatore Rocchi. Il fischietto di Molfetta era stato promosso nel turno precedente in Empoli-Juve a prescindere dal rigore dubbio concesso ai toscani ed è stato valutato assai positivamente dopo essere stato lontano dalla A per molte partite a inizio stagione per un evidente calo di forma ma come se l’è cavata ieri nel match che ha visto la Fiorentina vincere in rimonta nel finale per 2-1.

Rivedi qui i casi dubbi, i gol e gli highlights di Fiorentina-Roma

Fiorentina-Roma, i precedenti con le due squadre

I precedenti con Ayroldi sorridevano ai giallorossi che con l’arbitro di Molfetta erano imbattuti (2 vittorie e 1 pareggio): 1-1 col Sassuolo del 09/11/2022, 2-0 con l’Empoli del 03/10/2021 e 5-2 con il Benevento del 18/10/2020. Due erano i precedenti con la squadra allenata da Italiano: una vittoria e una sconfitta, entrambe nella scorsa stagione. La prima risaliva all’ottavo di finale di Coppa Italia contro contro il Napoli per 2-5 al Maradona, mentre il risultato negativo era arrivato in campionato all’Olimpico contro la Lazio.

Fiorentina-Roma, Ayroldi ha ammonito sette giocatori

Assistiton da Peretti e Lombardo, con Manganiello IV uomo, Maresca al Var e Piccinini all’Avar, l’arbitro Ayroldi ha ammonito sette giocatori: 24′ Saponara, 31′ Missori, 42′ M.Quarta, 49′ Venuti, 58′ Solbakken, 63′ Jovic, 76′ Igor. In più all’ 82′ ha ammonito anche Mourinho, che era diffidato e non potrà sedere in panchina nell’ultima di campionato con lo Spezia.

Fiorentina-Roma, i casi dubbi

Questi i principali casi da moviola. All’ 8′ Igor interviene con la spalla su Bove dentro l’area di rigore, non c’è penalty per la Roma. Al 12′ regolare il gol dell’1-0 di El Shaarawy: i dubbi sulla posizione iniziale di Belotti sono fugati dal controllo VAR. Al 67′ Milenkovic viene leggermente trattenuto da Mancini ma cade a terra in maniera decisamente non proporzionale: non c’è rigore.

All’ 82′ Missori colpisce nettamente Terzic, ma c’era un fallo su di lui precedentemente: Ayroldi fischia quello e non il rigore. All’ 81′ la Fiorentina lamenta un calcio di rigore per fallo di Missori su Terzic. Ayroldi però aveva fischiato prima un infrazione di Sottil sullo stesso giocatore giallorosso. All’85’ Mandragora salta addosso a Missori spingendolo con entrambe le braccia in occasione della rete dell’1-1 di Jovic, ma il VAR non interviene.

Fiorentina-Roma, per Marelli l’arbitro ha avuto ragione

A fare chiarezza è Luca Marelli. L’opinionista di Dazn spiega: “Ayroldi ha utilizzato un’asticella molto alta sui falli commessi. In occasione del fallo su Terzic in area romanista ha fatto bene a fischiare il fallo precedente da parte di Sottil, anche se ha fischiato un po’ in ritardo. Se avesse fischiato subito non ci sarebbero state proteste che sarebbero state legittime senza quel fallo di Sottil”

“In occasione del gol dell’1-1 di Jovic ha mantenuto il metro di giudizio dell’intera gara. Non saremo mai d’accordo tutti su questo episodio: Mandragora salta di più ma si appoggia un po’ su Missori. Ayroldi vede benissimo l’azione e il Var non può intervenire perché l’arbitro aveva già valutato questa situazione. Mi trova d’accordo su questa sua decisione perché ha utilizzato lo stesso metro di giudizio del resto della sfida”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...