Virgilio Sport

Inter-Juventus 1-0, Allegri volta subito pagina: "Ora battiamo l'Udinese per uscire dalla crisi"

Il tecnico dei bianconeri non drammatizza dopo la sconfitta: "Inter sempre favorita per lo Scudetto, siamo arrabbiati per aver perso. È stata una settimana difficile dopo il pareggio con l'Empoli"

Pubblicato:

Perdere un big-match fa parte del gioco, ma perdere contro la squadra che ti sta davanti e che ora scappa ad un potenziale +7, ha il sapore di un de profundis sulle velleità da Scudetto della Juventus. Max Allegri ha sempre fatto di professione pompiere, parlando di Inter favorita per lo Scudetto sin dall’inizio del campionato: eppure, in cuor suo sperava in un risultato diverso.

Inter-Juventus, Allegri guarda avanti

Non che la partita non sia stata equilibrata: la Juventus ha provato a pareggiarla, ma non ha avuto occasioni nitide, mentre nel secondo tempo Szczesny ha dovuto compiere due interventi miracolosi. L’allenatore della Juventus, come suo stile, non fa drammi e prova a vedere il risvolto positivo anche in una serata come questa. «Match-point Scudetto? Non lo so, noi continuiamo per la nostra strada. Stasera è stata una partita difficile contro una squadra forte, primo tempo bloccato. Noi abbiamo concesso questo gol, nel secondo tempo la partita si è spaccata ed è stata divertente. Loro hanno grande qualità quando ripartono, mentre noi in questo dobbiamo migliorare. Ma non ho niente da rimproverare ai ragazzi, anzi c’è da fare solo complimenti. Ora bisogna mettere da parte questa sconfitta e ripartire con l’Udinese».

Chiesa e Yildiz, è ancora staffetta

In molti hanno pensato di poter finalmente vedere Chiesa e Yildiz insieme, ma nemmeno questa volta è successo, ed Allegri spiega il perché. «Chiesa e Yildiz insieme? Ci ho pensato, ma la partita si poteva spaccare ancora di più. Inoltre Chiesa aveva fatto solo due allenamenti nelle ultime due settimane, abbiamo cercato di tenere la partita in equilibrio. Ma non fa niente, capita di avere una settimana difficile: domenica abbiamo ceduto due punti all’Empoli e ora abbiamo perso. Dobbiamo essere bravi a ridurre questo periodo negativo e riprendere subito il cammino con l’Udinese. Loro sono molto bravi negli ultimi 16 metri, hanno più esperienza, noi da tre anni non giochiamo partite del genere quindi abbiamo pagato un po’ in esperienza, si tratta di un percorso di crescita che bisogna fare. Ora rimettiamoci a posto e pensiamo all’Udinese, il campionato è lungo e ci sono tanti punti a disposizione, dobbiamo uscire dalla crisi velocemente».

Allegri non ci sta: occhio al Milan

Il Milan si sta facendo sotto, d’altronde. «Nel secondo tempo abbiamo aggredito più alti contro una squadra forte, i ragazzi sono stati bravi. Noi in questa posizione? A giugno nessuno l’avrebbe immaginato, poi normale che i media facciano il loro gioco e parlino di duello inter-uve, ma sono due percorsi diversi. Siamo arrabbiati per aver perso questa partita che potevamo rimettere in piedi, ma dobbiamo restare sereni. L’Inter è favorita, non ci vuole tanto a scoprirlo, se saremo bravi a vincere un po’ di partite e stargli vicino vedremo. Il Milan è a quattro punti, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo».

Allegri, il futuro con la Juventus è ancora da scrivere: le novità

Inter-Juventus 1-0, Allegri volta subito pagina: "Ora battiamo l'Udinese per uscire dalla crisi"

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...