,,
Virgilio Sport SPORT

Inter-Juventus: Cesari fa chiarezza su tutti gli episodi da moviola

L'ex arbitro genovese a Pressing su Italia1 analizza il big-match ai raggi X e giudica l'operato di Mariani

25-10-2021 08:29

Aveva pronosticato con largo anticipo che sarebbe stato Mariani di Aprilia ad arbitrare il big-match della decima giornata di serie A tra Inter e Juventus: troppo facile per un ex arbitro esperto come Graziano Cesari che aveva previsto tutto con una settimana di anticipo (“Rocchi è per la linea giovane, per Inter-Juve serve un internazionale e Mariani è un internazionale giovane”), ma come se l’è cavata il fischietto laziale nella partitissima di San Siro che ha lasciato strascichi polemici per il rigore concesso nel finale alla Juve?

Per Cesari regolare il gol dell’Inter

Cesari a Pressing, su Italia1, analizza tutti gli episodi dubbi e parte dal gol dell’Inter, per il quale è stato reclamato un fuorigioco. Che non c’è: “il VAR vede che il piede di Chiellini tiene in gioco Dzeko, gol perfettamente regolare perché il braccio proteso non vale per il fuorigioco. Gol convalidato sia dall’arbitro in live che dal VAR nel check. Su un altro episodio del primo tempo, Alex Sandro protesta per una trattenuta di Perisic ma vediamo che è prima lui ad aggrapparsi al’l’interista e sull’intervento successivo Dzeko prende la palla. Non c’è rigore. Sempre nel primo tempo, Dzeko reclama un rigore su corner per mano di Chiellini. A mio parere non c’è rigore, bravo Mariani».

Giusto assegnare il rigore secondo Cesari

L’ex arbitro genovese sottolinea poi una disparità rispetto all’estero, relativa ad una scarpata di Danilo da Silva a Dzeko: «in Europa è punita in modo diverso. L’arbitro dice che non è successo niente. In Europa sarebbe ammonizione anche se fallo involontario. Abbiamo visto che per Ibra c’è stato il giallo per un intervento simile col Porto mente per Griezmann c’è stato il rosso. Il metro di giudizio è differente, bisogna uniformarci».

Infine Cesari affronta l’episodio più discusso, ovvero il penalty concesso per il fallo di Dumfries su Alex Sandro: «Al minuto 85, siamo nell’area dell’Inter e cade Alex Sandro dopo il contatto con Dumfries. Per Mariani non c’è nulla, fa segno di continuare. Il VAR lo richiama e trasforma la decisione di Mariani. Il pallone è già passato, è punibile l’ingenuità di Dumfries che lo colpisce al piede. Il VAR interviene perché ha capito che l’arbitro non ha visto bene»

«il VAR interviene solo in area di rigore se fosse stato fuori non sarebbe intervenuto. A fine partita, un dirigente dell’Inter va a chiedere spiegazioni a Mariani. L’arbitro risponde che è un rigore chiaro, anzi chiarissimo, ovviamente col VAR. Dunque, il VAR serve. Qui, il VAR deve intervenire ma non perché vuole segnalare il fallo a Mariani ma perché l’intervento è stato dentro l’area. Se non fosse stato dentro l’area non sarebbe intervenuto».

SONDAGGIO – Secondo te c’era il rigore per la Juve in Inter-Juve?

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...