Virgilio Sport

Inter-Udinese, moviola: Focus su rigore negato e penalty fatto ripetere

La prova dell'arbitro Dionisi a San Siro analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli

19-02-2023 10:10

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Ci ha messo quasi quattro anni Federico Dionisi per dirigere una gara dell’Inter: il fischietto de L’Aquila aveva debuttato in Serie A il 16 marzo 2019 in un 3-5 fra Sassuolo e Sampdoria e ieri per la prima volta ha arbitrato i nerazzurri (tredicesima presenza in stagione: cinque in Serie A, altrettante in Serie B e due in Coppa Italia) ma come se l’è cavata nel match di ieri sera al Meazza che ha visto la squadra di Inzaghi imporsi per 3-1?

Inter-Udinese, i precedenti di Dionisi con i friulani

Nel massimo campionato Dionisi era reduce da Roma-Empoli dello scorso 4 febbraio (2-0). Con l’Udinese c’era un precedente nel 2022-2023, la sconfitta per 2-3 costata l’eliminazione ai sedicesimi di finale di Coppa Italia col Monza. Dionisi è stato il quarto arbitro a debuttare con l’Inter in stagione, sempre in casa: prima di lui Luca Massimi (3-0 alla Sampdoria, 29 ottobre), Andrea Colombo (6-1 al Bologna, 9 novembre) e Antonio Rapuano (0-1 con l’Empoli, 23 gennaio).

Inter-Udinese, i casi discussi

Assistito da Carbone e Giallatini, con Ayroldi IV uomo, Abbatista al Var e Fourneau al Var, Dionisi ha avuto il suo bel da fare nella gara di San Siro. Tutti nel primo tempo gli episodi dubbi. Al 7′ Barella entra in area, prima del tiro viene disturbato al limite della regolarità da Udogie: l’arbitro lascia correre tra le proteste dei nerazzurri. Al 17′ Walace entra su Dumfries in maniera scomposta, il Var assegna il rigore dopo che Dionisi aveva lasciato andare. Lukaku dagli undici metri sbaglia ma il tiro viene fatto ripetere, dopo l’intervento del VAR, per via della mossa in anticipo di Silvestri e di un’invasione di Masina.

Inter-Udinese, per Marelli non c’è rigore su Barella

A fare chiarezza è Luca Marelli. L’esperto di Dazn parte dal primo rigore reclamato dai nerazzurri e dice: “Leggera spinta, valutazione soggettiva, sulle spalle di Barella da parte di Udogie. Il VAR non interviene perché è una valutazione di campo, Udogie ha rischiato ma a mio parere la decisione è corretta”.

Inter-Udinese: Giusto far ripetere rigore a Lukaku per Marelli

Sul calcio di rigore concesso per fallo di Walace su Dumfries Marelli ammette: “In presa diretta avevo qualche dubbio sul fatto che il VAR potesse intervenire, poi dal replay si vede che Walace tenta di prendere il pallone ma travolge Dumfries. Questo è un contatto sfuggito all’arbitro e giustamente il VAR lo ha richiamato: il fallo è evidente, giusta assegnare il rigore. La ripetizione del rigore? C’è stata un’invasione di Masina, che assume un vantaggio dalla sua posizione perché è già dentro l’area di rigore e interviene sul pallone mandandolo in calcio d’angolo dopo la ribattuta di Silvestri. Giusto ripetere il rigore”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...