Virgilio Sport

Italia, Udogie: insulti razzisti sulla pagina Facebook del suo comune rovinano il debutto in azzurro

L’amministrazione di Nogara, provincia di Verona, si era congratulato con il terzino per il suo esordio in Nazionale, ma il post è stato seguito da commenti con offese di stampo razziale

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Il razzismo ha rovinato il debutto con l’Italia di Destiny Udogie: dopo l’esordio in Nazionale contro Malta, il Comune di Nogara si era complimentato con il suo concittadino su Facebook, ma al post sono poi seguiti i commenti con insulti di stampo razziale da parte di numerosi utenti del social network.

Italia, il debutto di Udogie contro Malta

Sabato sera Destiny Udogie ha finalmente fatto il suo debutto con la maglia dell’Italia: il talento del terzino oggi al Tottenham si era manifestato già ai tempi dell’Udinese, ma l’ex c.t. Roberto Mancini non aveva ritenuto ancora pronto il giocatore per esordire in azzurro. Anche Luciano Spalletti ha impiegato un po’ per dargli fiducia, ma dopo averlo lanciato a Bari nella ripresa della partita vinta contro Malta, ieri il neo-c.t. ha poi schierato Udogie da titolare a Wembley, contro l’Inghilterra.

Italia, il post del Comune di Nogara per l’esordio di Udogie

Peccato, però, che l’esordio di Udogie con l’Italia sia stato rovinato dal razzismo manifestato da alcuni utenti di Facebook. Dopo il debutto del difensore di sabato scorso, il Comune di Nogara, paese natale del giocatore in provincia di Verona, aveva celebrato Udogie con un post sulla sua pagina ufficiale.

“Stasera al settantanovesimo minuto di Italia-Malta il primo nogarese della storia a debuttare in nazionale maggiore di calcio – ha scritto il Comune di Nogara su Facebook -. Dal Circolo Noi di Nogara alla Nazionale. Perché nessun sogno è impossibile. Complimenti Udo!”. Parole che, però, sono state seguite da diversi commenti contenenti insulti di stampo razziale.

Italia, gli insulti razzisti contro Udogie in Nazionale

Tra gli insulti più frequenti, quelli di utenti di Facebook che affermavano come Udogie, nato in Italia da una famiglia di origine nigeriana, fosse in realtà un giocatore africano e dunque non un vero italiano. “Non è italiano, è palesemente africano”, si legge in uno di essi. “Continuate così che la Nazionale cambia volto”, scrive un altro utente. “Nogarese doc anche se nato in Lampedusa River”, si legge ancora.

Italia, la risposta di Nogara al razzismo contro Udogie

Il razzismo mostrato su Facebook da alcuni utenti ha quindi spinto il Comune di Nogara a prendere posizione sul caso. “Vorrei essere chiaro – ha dichiarato al Corriere Veneto il sindaco Flavio Pasini, in quota Lega -: prendiamo nettamente le distanze da ogni frase contro il colore della pelle di Destiny. Udogie è nogarese e non è ammissibile leggere certe cose contro un ragazzo che è nato e cresciuto nel mio paese e che ha realizzato il sogno di debuttare con la maglia azzurra dell’Italia. Ho cercato di capire chi fosse chi ha scritto certe frasi e ho notato che chi lo insulta non è gente di Nogara ma sono personaggi accorsi sulla nostra pagina Facebook per infierire senza motivo contro un bravo ragazzo, uno dei nostri, di cui andiamo orgogliosi”.

Pagelle Inghilterra-Italia 3-1: Scamacca un’illusione, Barella lotta, Di Lorenzo e Scalvini pasticciano

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

EURO TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...