Virgilio Sport

Juventus, Adani in diretta spara a zero sulla società, solita frecciata ad Allegri, web scatenato

Le critiche in tv dell'opinionista Rai dopo il ko dei bianconeri al Maradona contro il Napoli, i tifosi sui social hanno scelto da che parte stare

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Nei suoi ultimi commenti, parlando della Juve di Allegri, ha sempre citato “padre tempo”, alludendo ai fatti che gli avrebbero dato ragione sulle critiche al tecnico bianconero che sono diventate un suo cavallo di battaglia. Anche ieri Daniele Adani, in diretta alla Domenica sportiva su Rai2, non ha lesinato frecciate all’allenatore di Madama dopo il ko al Maradona col Napoli, attaccando anche la società che non si espone abbastanza.

Napoli-Juve, Adani non riesce a fare complimenti ad Allegri

Nel suo primo intervento Adani ha riconosciuto le tante occasioni avute dalla Juve a Fuorigrotta ma ne ha tratto spunto per una critica più che per un complimento, ricordando il possesso palla azzurro e l’estemporaneità del gioco bianconero.

Poi ha lanciato fendenti: “La cosa interessante è questa: che tra proprietà, direzione sportiva, guida tecnica e tifosi non c’è la stessa unione di intenti. Perché non ce lo dicono, ce lo fanno poco intendere, nessuno si espone, ognuno tira l’acqua al proprio mulino. Credo che 12 milioni di tifosi abbiano diritto a sapere qualcosa di più se vogliamo dire qualcosa di interessante”.

Napoli-Juve, Adani attacca anche la società bianconera

Perchè nessuno esce allo scoperto, ma secondo me ci sono già le basi per fare i progetti per il futuro, ma nessuno fa la prima mossa. Nessuno. E credo debba essere interessante questo e credo che la gente, il popolo juventino, lo meriti. Le basi del futuro con Allegri? O senza di lui…

Napoli-Juventus, i tifosi non danno alibi ad Allegri per la sconfitta

I tifosi sul web hanno da tempo deciso da che parte stare: “Quando si vince giocando male: “l’importante non è la prestazione ma il risultato”. Quando si perde giocando bene: “Però la prestazione c’è stata”. Dialettica Allegriana, pt.3″ e poi: “Ultime 6: 3 perse, 2 pari, 1 vittoria (7gol fatti, 9 subiti). Senza coppe. Media da retrocessione. Dilapidati 15 pt di vantaggio sul 4° posto. Allegri ride. Come si fa a non essere soddisfatti?” e anche: “Con un possesso palla 70-30 vuol dire che non hai impostato gioco e, come al solito, ti sei affidato alle giocate di Vlahovich o Chiesa. Se loro sbagliano, e non è colpa tua, non riesci a sopperire con un gioco di squadra, questo è colpa tua”.

Napoli-Juve, i tifosi bianconeri condannano atteggiamento Allegri

C’è chi scrive: “Il rigore di Nonge in Napoli Juve è figlio dell’atteggiamento (frutto di 3 anni di Allegri bis) dopo il pareggio, ci siamo fatti asfaltare e chiudere nella nostra metà campo” e poi: “3 anni senza un trofeo..3 anni senza un sistema di gioco, senza idee e c’è chi lo difende..” e anche: “Quindi se ho capito bene il super osannato allenatore strapagato, ha un punto in più allo scorso anno dove ad ogni conferenza piangeva per la penalizzazione????? Ahahah e nessuno gli rimprovera nulla quest’anno invece???”

Il web è scatenato: “caro Allegri, rassegnati, hai finito di “insegnare” calcio in interviste post partita. Ti vorrei vedere alle prese con Adani. La Juve fa schifo come sempre, nel gioco e nella correttezza dei suoi interpreti. Sei superato!” e infine: “Trovatemi un allenatore che con gli stessi risultati alla Juve non sarebbe messo in discussione…SOLO UNO”

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lecce - Empoli
SERIE B:
Cremonese - Ternana
Como - Bari
Sampdoria - Sudtirol
Cittadella - Ascoli
Lecco - Reggiana
Parma - Spezia
Cosenza - Palermo

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...