Virgilio Sport

Juventus, Bonucci si sbilancia sul caso Conte-Agnelli. E Pirlo perde un titolare

Il difensore bianconero è tornato sui fatti della semifinale di ritorno di Coppa Italia: "Le immagini parlano chiaro". Si ferma Arthur: niente Napoli e Champions a rischio.

Pubblicato:

Gli esami per la Juventus non sono ancora finiti in questa delicatissima parte centrale della stagione. In poco più di un mese dall’inizio del 2021 i bianconeri sono stati impegnati in tre competizioni e a breve torneranno in gara anche in Champions League con l’andata degli ottavi di finale contro il Porto.

La gestione di Andrea Pirlo, dopo qualche difficoltà, sembra aver svoltato a livello di prestazioni e di risultati, ma non si può abbassare la guardia perché il prossimo ostacolo si chiama Napoli da affrontare al “Maradona”.

Per la partita contro la squadra dell’ex compagno al Milan e in Nazionale Rino Gattuso, tuttavia, Pirlo dovrà fare a meno di una colonna del centrocampo come Arthur. Il centrocampista brasiliano della Juventus è stato infatti sottoposto agli accertamenti del caso a causa del dolore acccusato alla gamba destra e gli esiti non sono stati confortanti.

“Gli esami strumentali eseguiti a seguito del dolore alla gamba destra riferito da Arthur hanno evidenziato la presenza di una calcificazione di natura post traumatica a livello della membrana interossea. Le sue condizioni verranno monitorate di giorno in giorno e la ripresa dell’attività avverrà non appena consentito dalla sintomatologia”. 

Arthur rischia quindi di saltare anche l’andata degli ottavi di Champions in programma mercoledì 17 ottobre in casa del Porto.

Intanto, si continua a parlare di quanto accaduto durante e dopo la partita di Coppa Italia contro l’Inter. Sul tema è tornato anche Leonardo Bonucci. Il difensore ha vissuto la partita dalla panchina, ma era stato protagonista di un battibecco con Antonio Conte già nel primo tempo, prima che si scaldasse il clima tra l’allenatore salentino e Andrea Agnelli.

“C’è poco da aggiungere, le immagini hanno parlato chiaro” ha detto Bonucci a ‘Sky Sport’.

“Quello che è successo è brutto – ha proseguito – ma non sta a me giudicare né dire perché è successo, cosa doveva essere fatto e cosa no. Noi dobbiamo essere sempre esempio, ma in certe situazioni diventa difficile, perché in alcune partite la tensione e la posta in palio ti fanno essere qualcosa di diverso da quello che vorresti essere o trasmettere e capita che succedano episodi come questi. Quando scendi in campo non pensi alla situazione ambientale”.

Bonucci ritiene però che i media abbiano dato troppo risalto a quanto accaduto: “Il tutto poi viene amplificato dal fatto che lo stadio è vuoto e i microfoni riprendono anche lo starnuto di un giocatore. Con lo stadio pieno non ci si faceva caso, si vedeva poco. Bisognerebbe enfatizzare meno ciò che succede, sfido chiunque a non avere momenti di tensione in campo lavorativo, che sia un campo da calcio o un ufficio. In uno sport dove c’è adrenalina e la posta in palio è alta più succedere di incappare in situazioni spiacevoli”.
 

Juventus, Bonucci si sbilancia sul caso Conte-Agnelli. E Pirlo perde un titolare Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...