Virgilio Sport

Juventus, un punto in tre partite. Allegri avvisa: "Questo momento può diventare molto pericoloso"

Juventus sconfitta in casa dall'Udinese e, ora, a -7 dall'Inter. Addio sogno scudetto? Allegri non cambia registro: "Il nostro obiettivo è tornare in Champions"

12-02-2024 23:37

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Un solo punto nelle ultime tre partite per la Juventus. La sconfitta interna con l’Udinese dopo quella con l’Inter e il pareggio con l’Empoli infrangono il sogno scudetto: nerazzurri +7 con una gara in meno e il Milan, a -1 dai bianconeri, che mette il secondo posto nel mirino. Accenno di crisi? Non la pensa così Massimiliano Allegri, che ricorda a tutti l’obiettivo stagionale: finire tra le prime quattro per tornare in Champions.

Juventus-Udinese 0-1: addio scudetto, l’analisi di Allegri

La battuta d’arresto con l’Udinese, per giunta allo Stadium, lascia inevitabilmente l’amaro in bocca. “È un momento particolare – riconosce Allegri ai microfoni di Dazn -. Abbiamo ottenuto solo un punto in tre partite: siamo dispiaciuti”. Il tecnico livornese, però, coglie la palla al balzo per sottolineare ancora una volta che “dobbiamo rimanere sereni perché abbiamo un obiettivo importante da raggiungere: il ritorno in Champions”.

Juventus, la sconfitta con l’Udinese come momento di crescita

“Veniamo da 15 giorni non bellissimi: con l’Empoli siamo rimasti in 10 dopo 15′ e anche oggi l’Udinese non ha quasi mai tirato in porta, mentre noi abbiamo creato 3-4 occasioni importanti – continua l’allenatore della Juve -. Questa sconfitta non deve sminuire il lavoro fatto. Anzi, attraverso questi momenti si cresce, ci si fortifica”. Allegri continua: “Dispiace aver perso l’imbattibilità in casa e non aver allungato sulla quinta. Si è trattato di un incidente di percorso, ma questo momento può diventare molto pericoloso: bisogna subito resettare, rimboccarci le maniche e lavorare”.

Juventus ko, Allegri su Alcaraz e il confronto con l’Inter

Perché nella ripresa non è entrato il nuovo acquisto Alcaraz? Allegri risponde così: “Nelle ultime tre settimane quelli che non giocano sono quelli che dovevo far entrare. Alcaraz è un buon giocatore, ma questa sera ho preferito mettere altri dentro”. Sul sogno scudetto infranto e il confronto con l’Inter: “Stare dietro all’Inter era uno stimolo importante, ma l’Inter è stata costruita per vincere. La Juve da due anni ha iniziato un percorso diverso che ha come obiettivo primario il ritorno in Champions. Anche a noi sarebbe piaciuto restare in scia all’Inter, ma bisogna essere realisti: noi stiamo facendo più di quello che pensavamo a inizio stagione”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Bologna - Verona
SERIE B:
Cosenza - Sampdoria

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...