Virgilio Sport

Mondiali, Belgio-Marocco 0-2: La cartolina di Ziyech al Milan, si rivede Lukaku

Un gol del sampdoriano Sabiri regala ai marocchini il successo che può portare agli ottavi, deludono i Diavoli Rossi

27-11-2022 15:55

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua lunga carriera ha vissuto da inviato importanti eventi come i Giochi Olimpici, i Giochi del Mediterraneo e gli Europei di Calcio. Ha collaborato con importanti agenzie di stampa e quotidiani nazionali. Se fosse un calciatore, sarebbe sicuramente l’uomo d’ordine (e il capitano in pectore). Per Virgilio Sport cura specialmente la sezione dedicata al Calcio

Tra tanti “italiani”, ex, presenti o futuri tra campo e panchina chi avrebbe pensato che a decidere Belgio-Marocco potesse essere Sabiri? Il giocatore marocchino della Samp entra al 72′ sullo 0-0 e due minuti dopo segna direttamente da calcio d’angolo con la complicità di Courtois.  In pieno recupero anche il gol del 2-0 di Aboukhlal, su splendido assist di Ziyech. Non poteva ancora andar bene al Belgio, che meritava forse di perdere anche col Canada laddove invece vinse, e che stava strappando un altro risultato utile dopo aver sofferto tanto contro i marocchini che ora volano primi a 4 punti nel girone ed hanno un piede e mezzo agli ottavi dopo il pari all’esordio contro la Croazia.

Belgio-Marocco, il giallo del portiere che entra in campo e chiede il cambio

Un episodio singolare accade prima del fischio iniziale. Il portiere Bounou, da sempre titolare del Belgio, scende in campo, canta l’inno, poi all’improvviso va a parlare col ct Martinez e non rientra sul terreno di gioco: viene sostituito da Munir, costretto ad entrare a freddo. Il motivo lo si apprenderà dopo: il portiere del Siviglia è stato infatti visto piegato, con le mani sulle ginocchia, poco prima dell’avvio della partita a causa di vertigini dovute a un malore.

Belgio-Marocco, il Milan ha preso appunti su Ziyech

Tempo fa era stato accostato al Napoli, che voleva rinnovare gli esterni di attacco, da mesi è però diventato il pallino del Milan. Ziyech al Chelsea gioca poco e vuol andare via, i rossoneri lo stanno braccando e potrebbero prenderlo in prestito già a gennaio. I tifosi, dopo averlo visto in tv, ora sanno anche perché. Una spina nel fianco del Belgio Ziyech: dribbling, assist, sterzate. E anche un gol direttamente su punizione allo scadere del primo tempo, annullato però dal Var per un millimetrico fuorigioco di Saiss che non tocca la palla ma la cui posizione vene giudicata di disturbo a Courtois. Singolare che lo stesso Saiss, in occasione del gol di Sabiri, si trovasse a due passi da Courtois ma stavolta il Var tace.  E acconsente. Sempre di Ziyech l’assist per il gol del 2-0.

Belgio-Marocco, l’altro Onana il rimpianto rossonero

E a proposito di Milan e di mercato, tra i migliori del Belgio (che ha deluso in tutti i suoi uomini chiave, da De Bruyne a Witsel) c’è stato Jean Onana, ononimo del portiere dell’Inter. Maldini aveva messo gli occhi anche su di lui. Lo vedeva come erede ideale di Kessie e non si sbagliava: 22 anni, 189 cm una struttura muscolare imponente, ama giostrare da mediano davanti alla difesa. Contrasti e capacità di recupero della palla sono le sue qualità migliori ma alla fine è finito al Lens. E’ uscito prima solo perché ammonito dopo un’ottima gara.

Belgio-Marocco, De Ketelaere resta un mistero, per Lukaku solo 10′

Trovatosi sotto il Belgio ha provato di tutto, anche la sostituzione dell’unica prima punta, Batshuayi, con De Ketelaere. Il fantasista del Milan gioca qualche minuto da centravanti senza incidere, poi lascia il ruolo a Lukaku che gioca gli ultimi 10′. Il bomber dell’Inter si danna ma non riesce a rendersi pericoloso. L’ultima carta di Martinez non porta risultati.

Belgio-Marocco, Mertens entra e incanta ma non basta

A provare a svegliare dal torpore il Belgio ci aveva pensato Dries Mertens. L’ex Napoli entra al 60′ al posto di Hazard, che non è ancora al meglio, e si rende subito pericoloso prima con un gran destro deviato e poi con un assist di tacco ma non basta. Vince il Marocco e la festa è tutta sugli spalti.

 

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...