Virgilio Sport

Napoli: De Laurentiis boccia Mourinho, punge Marotta su Zielinski e annuncia l’addio di Osimhen

Il patron degli azzurri nega trattative con il portoghese e bacchetta l’a.d. dell’Inter per l’intenzione di strappargli il centrocampista. Poi saluta il bomber: “Andrà al Real, al Psg o in Premier” 

Pubblicato:

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

José Mourinho non sarà il prossimo allenatore del Napoli: Aurelio De Laurentiis lo dice chiaramente alla fine dell’assemblea della Lega Calcio, ma ai giornalisti regala anche altre dichiarazioni. Il presidente del club partenopeo attacca il procuratore di Zielinski e punge l’a.d. dell’Inter Marotta, vicino a soffiargli il polacco, poi di fatto annuncia l’addio a Osimhen, confermando quanto dichiarato dal nigeriano in Coppa d’Africa.

Napoli, De Laurentiis allontana l’ipotesi Mourinho

Aurelio De Laurentiis ne ha per tutti alla fine dell’assemblea della Lega Calcio terminata poco fa. In primo luogo il presidente del Napoli ha smentito la notizia sulla trattativa in corso con José Mourinho per la prossima stagione. “Non c’entra nulla con il Napoli – ha detto ADL – . Era alla Roma, ora è libero ma non può andare altrove in Italia. È un bravo allenatore, molto simpatico e racconta la storia di un certo calcio. Amo molto i portoghesi, un popolo straordinario, ma il suo destino sarà fuori dall’Italia, non certo al Napoli”.

Zielinski, De Laurentiis contro il procuratore e Marotta

Una lunga parentesi De Laurentiis l’ha dedicata a Piotr Zielinski, in scadenza di contratto col Napoli e sempre più vicino a firmare a parametro zero per l’Inter. “Piotr è un bravissimo ragazzo, un ottimo calciatore. È stato otto anni al Napoli e penso che certe storie così lunghe vadano al termine da sole”, ha dichiarato ADL, che poi però ha attaccato il procuratore del polacco, Bartolomej Bolek. “Se Zielinski volesse restare noi siamo qui ad abbracciarlo, ma se vuole partire perché ha un procuratore che sente l’odore o la puzza del denaro, avrà immaginato di prendere un bel biscotto da intingere in un bel caffè latte. Avrà convinto il ragazzo ad andare via da Napoli. Vi dico una cosa: da me Zielinski prende uno stipendio più alto rispetto a quello che andrebbe a prendere all’Inter“. De Laurentiis non si lascia sfuggire neanche l’occasione di dare una tirata d’orecchio all’a.d. nerazzurro Giuseppe Marotta: “Ho detto a Marotta che non si sta comportando bene, ma in modo scherzoso”.

Napoli, De Laurentiis conferma l’addio di Osimhen

Altro argomento caldo: il futuro di Victor Osimhen. Qualche giorno fa dalla Costa d’Avorio, dove è impegnato con la Coppa d’Africa, l’attaccante ha fatto intendere di essere pronto a lasciare il Napoli a fine stagione. De Laurentiis di fatto ha dato l’addio al bomber dello scudetto, confermando come il rinnovo firmato a dicembre sia servito solo a evitare di vendere Osimhen a un prezzo più basso del suo reale valore. “Lo sapevamo dalla scorsa estate – ha dichiarato De Laurentiis -. La nostra trattativa è stata lunga e amicale, allungavamo il brodo ma sapevamo perfettamente che sarebbe andato al Real Madrid, al Paris Saint Germain o a qualche squadra inglese”. Che però ora dovranno pagare al Napoli una ricca clausola rescissoria tra i 120 e 130 milioni di euro.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...