Virgilio Sport

Napoli-Inter, moviola: arbitro e Var in confusione, quanti errori

La prova di Massa al “Maradona” analizzata ai raggi X da Graziano Cesari su Mediaset: il fischietto ligure ha ammonito 4 giocatori, male anche Marini

04-12-2023 09:07

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Tenuto “nascosto” la settimana scorsa dopo l’ottima conduzione del derby romano (ha fatto solo il IV uomo nell’ultimo turno) Massa è stata la scelta di Rocchi per il big-match di domenica sera al Maradona tra Napoli e Inter. Ama il dialogo, ha un certo ascendente sui calciatori, ma allo stesso tempo non si fa troppi problemi quando deve estrarre dei cartellini: è uno dei ‘nuovi big’ della classe arbitrale italiana, apprezzato e stimato anche in campo internazionale. L’essere così puntiglioso, scrupoloso, attento a ogni dettaglio e al minimo particolare, probabilmente, deriva dalla sua professione: è bancario.

Laureato in giurisprudenza all’Università di Genova, inoltre, è uno dei pochi ‘dottori’ nel mondo del calcio d’elite. La sua forza è la precisione tecnica, una qualità che lo ha sempre premiato. Questa caratteristica si ripercuote anche sul piano disciplinare: non lascia mai per strada un cartellino, anche esagerando talvolta ma come se l’è cavata ieri al Maradona?

Clicca qui per rivedere gli highlights di Napoli-Inter

I precedenti di Massa con le due squadre

Massa in carriera ha già arbitrato in due circostanze le due squadre contro: un Inter-Napoli di campionato 2020/2021 (1-0, quando diede un giusto rigore ai nerazzurri e cacciò il cartellino rosso per Insigne) e un Napoli-Inter di Coppa Italia (quarti stagione 2014/2015) finita 1-0 per i partenopei. In generale bilanci positivi per le due squadre quando Massa le ha arbitrate durante la carriera: 16 vittorie, 3 pareggi, 4 sconfitte per il Napoli nei 23 precedenti e 16, 5 e 5 per l’Inter in 26.

Massa ha ammonito 4 giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Imperiale e Mondin, con Rapuano IV uomo, con Marini al VAR e Mariani all’Avar l’arbitro ha ammonito quattro giocatori, di cui due della squadra di Inzaghi: Elmas, Rrahmani (Napoli); Darmian, Thuram (Inter).

Napoli-Inter, i casi da moviola

Questi i principali episodi dubbi. Al 12’ gol di Thuram che batte Meret dopo una combinazione con Lautaro Martinez, ma l’assistente alza subito la bandierina. Corretta la decisione, c’era la spalla del francese in fuorigioco. Al 23’ Anguissa finisce a terra in area dopo un contatto in area, per l’arbitro si prosegue e non viene richiamato dal VAR.
Al 44’ gol da fuori di Çalhanoglu, ma i giocatori del Napoli si lamentano per un contatto falloso di Lautaro Martinez su Lobotka ad inizio azione. Massa non va a rivedere. Al 58’ contatto tra Acerbi e Osimhen, col nigeriano che finisce a terra. L’arbitro non fischia il rigore e non viene richiamato dal VAR, che non interviene per la “scelta di campo” di Massa.

Cesari boccia arbitro e Var

A fare chiarezza è Graziano Cesari, che a Pressing, su Italia1, parte dal vantaggio nerazzurro che ha fatto infuriare Mazzarri: “Il gol di Calhanoglu nasce da un contatto tra Lautaro e Lobotka, poi passano 21 secondi fino al destro di Calhanoglu. Tutti i giocatori del Napoli vanno da Massa. Massa è lì vicino, ma si sposta per paura di altri giocatori, quindi vede solo la prima parte del contatto.

Non vede la seconda parte in cui c’è il fallo di Lautaro Martinez. Certe volte la vicinanza non significa vedere bene, perché Massa in questo caso sposta lo sguardo proprio perché è vicino e ha paura che ci siano altri calciatori che possano giocare il pallone. Lì il VAR Marini deve immediatamente dare supporto all’arbitro. Ci sono due errori: Massa deve guardare verso il contrasto, non puoi girarti e fare il balletto; e l’altro errore è del VAR che deve intervenire. Massa è uno degli arbitri con più esperienza, al VAR c’è Marini che è un giovane…

Rigore su Osimhen? Massa dice subito che non c’è nulla. Il possesso di palla è di Osimhen. Acerbi, prima di sfiorare il piede di Osimhen, gli dà un’ancata che gli fa perdere l’equilibrio. Secondo me il VAR ha sicuramente margine d’intervento, è una situazione in cui il direttore di gara non vede bene, tant’è vero che si abbassa. Per me è rigore, mentre non lo era l’intervento precedente su Anguissa. Voti ad arbitro e VAR? 4 a Massa, e 3 a Marini“. Da dimenticare insomma la prestazione di Massa in Napoli-Inter.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...