Virgilio Sport

Napoli: Spalletti, nuovo aggettivo per Mou poi si sbilancia su Anguissa-Osimhen

Il tecnico del Napoli chiede ai suoi di non pensare a cosa farà la Roma ma a giocare come sempre

Pubblicato:

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Stavolta è diverso, Spalletti torna in quella Roma che fu sua con un altro vestito, da primo della classe. In quella città dove dal dì che Totti, la fiction e quant’altro ruppero l’amore che c’era tra il tecnico di Certaldo e la tifoseria. Lui non sa più come spiegarlo che ama sempre Roma, che sull’addio al calcio di Totti non ha colpe e che il problema casomai aveva cercato di risolverlo, non di crearlo ma oggi pensa solo al suo Napoli capolista. Che va all’Olimpico per mantenersi lassù e confermare anche in uno scontro diretto che quei complimenti che gli sta rivolgendo mezzo mondo sono tutti meritati.

Napoli, Spalletti non ha mai battuto Mourinho

Farlo contro Mourinho ha poi un sapore “speciale”. Perché Mou è lo Special One e perchè in carriera a Spalletti non è mai capitato di battere il tecnico portoghese. I due si sono sfidati sei volte: tre vittorie di Mourinho e tre pareggi Spalletti, invece, ha affrontato la Roma, sua ex squadra, per ben 21 volte e, anche in questo caso i numeri non sorridono particolarmente al tecnico di Certaldo: solo 4 vittorie, 8 pareggi e 9 sconfitte.

Napoli, Spalletti vuol suonare l’undicesima sinfonia

D’altra parte il suo Napoli viene da 10 vittorie di fila tra campionato e Champions e c’è tanta voglia di suonare l’undicesima sinfonia. Spalletti dovrà quasi sicuramente fare a meno di Anguissa: “Non è corretto rischiarlo, gli altri stanno bene e sarebbe una mancanza di rispetto verso gli altri che hanno fatto vedere di essere allo stesso livello. In campo metteremo comunque le nostre qualità, continuando a fare quel che sappiamo fare magari con più velocità. Loro poi hanno questa caratteristica di andare a incidere sui risultati con i calci piazzati, i numeri dicono questo”.

Ci sarà invece Kvara: “Ogni volta che dico di andarci piano mi dite che ce l’ho con lui ma non si farà influenzare dai tanti complimenti, qualsiasi cosa gli chiedi è disposto ad assorbire le difficoltà che gli metti a disposizione. Gli ho chiesto se avesse tirato con tranquillità il rigore e mi ha risposto secco: “why not?”.

Napoli, Spalletti giudica Mourinho “tremendissimo”

Roma-Napoli è anche Spalletti contro Mourinho: “Non so come la prepareranno loro, ora di fronte abbiamo il super-allenatore, dobbiamo aumentare le nostre capacità e rafforzare quello che sappiamo fare, non so se penseranno a quello che faremo noi ma è quello che dobbiamo fare noi. Pensare a quello che sappiamo fare noi, non su quello che vogliono fare loro. E’ chiaro che lui è uno di quelli tremendissimi ma in campo ci va la squadra. Comunque percepisco il suo saluto come quello di un amico e io faccio altrettanto”.

Napoli, Spalletti dà il via libera a Osimhen dall’inizio

Nella squadra del Napoli ci sarà Osimhen dall’inizio. Spalletti non lo dice apertamente ma quasi: “Osimhen è nelle condizioni di essere scelto, ha fatto due spezzoni di partita dopo una preparazione adeguata post-infortunio, abbiamo aspettato anche una partita in più prima di convocarlo”.

Ultimo pensiero sull’ambiente che troverà a Roma: “Ogni volta che torno a Roma i pensieri belli sono sempre superiori a quelli brutti, sento tantissime persone di Roma sempre e sono dialoghi cordiali. Tornare a Roma mi crea molti sorrisi perché incontro persone col sorriso sulla faccia, quindi sono felice di tornarci. Non so cosa troverò allo stadio ma per me è così”.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...