Virgilio Sport

Non solo l'arbitro, per i tifosi è stato il più brutto Milan dell'anno

Errore di Brych a parte, la prestazione dei rossoneri in Champions ha lasciato molto a desiderare: tante le critiche, dall'atteggiamento al mercato.

Pubblicato:

Tre sconfitte in altrettante gare: ci vuole un miracolo, adesso, per acciuffare in extremis una qualificazione in Champions che avrebbe del soprannaturale. Il Milan vuole continuare a crederci, molti tifosi però sono già rassegnati. In Europa sembra un’altra squadra rispetto al campionato, meno sicura, autorevole, concreta, cinica. E se contro Liverpool e Atletico, nonostante i ko, erano arrivati gli applausi, dopo il Porto le analisi sono impietose.

Pellegatti boccia il Milan: Niente alibi

Tra i più pungenti Carlo Pellegatti. Nei suoi scritti online e nel suo resoconto su Youtube il giornalista-tifoso afferma di crederci ancora – “proviamo a battere il Porto al ritorno e vediamo che succede” – ma invita allo stesso tempo a non trincerarsi dietro alibi di varia natura. “Del mancato fischio di Brych se ne è parlato più a Milano che a Oporto. Chi era con me in Portogallo ha badato soprattutto alla prestazione. Troppo brutta per non pensare che, come diceva il poeta Paul Valery, il Milan non abbia ‘trovato una buca sulla strada della vita’. Col Verona ero sicuro che, se avessimo segnato nel primo quarto d’ora della ripresa, l’avremmo vinta. Col Porto questa sensazione non mi è mai arrivata. Avrei volentieri portato a casa lo 0-0, vista la scarsa vena di tutti”.

Milan, l’amara ammissione dei tifosi

Molti tifosi sono sulla stessa lunghezza d’onda: “Ieri sera il Milan non è entrato in campo. Inutile accampare scuse sul fallo del gol. Troppi giocatori contratti, timorosi, senza idee, imprecisi. Troppo brutti per essere veri! Sicuramente le assenze pesano molto ma Pioli farebbe bene a studiare bene questa prestazione”. Oppure: “A me ha ricordato la partita con lo Spezia della stagione scorsa…si può solo migliorare”. E ancora: “Cerchiamo di essere realisti, le riserve del Milan non sono all’altezza dei titolari soprattutto in una competizione come la Champions League“. Alcuni se la prendono col mercato: “Non vai da nessuna parte con solo 12 o 13 titolari, ne servono almeno 18. Krunic va bene solo contro le squadrette di A”. Pochi dissentono: “Brutti e deludenti fin quando volete, ma senza cappellata dell’arbitro il punticino si portava a casa”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...