Virgilio Sport

Pagelle Fiorentina-Viktoria Plzen 2-0: Nico Gonzalez e Biraghi fanno saltare il banco, Viola in semifinale

Top e flop di Fiorentina-Viktoria Plzen 2-0: Italiano torna in semifinale di Conference League: Kouamé è devastante, Martinez Quarta: che garra! Arthur a intermittenza

Pubblicato:

Marco Festa

Marco Festa

Giornalista

Frequentatore di stadi ed esperto di calcio, ama agganciare e far domande a idoli e futuri campioni. Anzi, spesso precorre gli addetti ai lavori e li scova prima di loro

La Fiorentina vola in semifinale di Conference League per la seconda stagione consecutiva: 2-0 al Viktoria Plzen, che si è difeso allo stremo delle sue forze prima di crollare nei tempi supplementari.

Rimasti in dieci uomini dal 22′ del secondo tempo per il rosso diretto rimediato da Cadu (gomitata a Dodò), i cechi sono crollati sotto i colpi di Nico Gonzalez e capitan Biraghi. La Viola ha sfiorato più volte il vantaggio nel corso dei tempi regolamentari centrando un palo con Belotti e una traversa con Kouamé. Un palo anche per Martinez Quarta nell’overtime di una partita senza storia.

Fiorentina-Viktoria Plzen, la chiave della partita

La tenacia della Fiorentina, che ha mantenuto la calma anche quando la porta di Jedlicka sembrava stregata. Il resto lo ha fatto Italiano con i cambi che hanno spianato la strada al successo in superiorità numerica. Alla lunga ha pesato in maniera determinante la maggior qualità tecnica della Viola che si conferma protagonista in Europa.

RIVIVI IL LIVE DI FIORENTINA-VIKTORIA PLZEN

Fiorentina, le pagelle

  • Italiano (allenatore) 7: La Fiorentina fa la sua partita, assedia il Viktoria Plzen che si salva in maniera alle volte fortunosa e alla fine cade inesorabilmente. Il marchio del tecnico nato a Karlsruhe è ormai, e non da oggi, assolutamente riconoscibile. Perfetti e decisivi i cambi nei supplementari.

Viktoria Plzen, top e flop

  • Jedlicka 7.5: Doppio intervento decisivo in avvio di gara: cala la saracinesca negando la gioia del gol a Belotti e Kouamé. Si ripete alla mezz’ora con un miracolo pazzesco sullo stesso Kouamé e dove non arriva lui ci pensa il palo a salvarlo. Se poi neppure il palo può nulla interviene la traversa. Bravo e fortunato. Bisogna attendere il primo tempo supplementare per vederlo capitolare: non senza aver sfiorato la conclusione di Nico Gonzalez.
  • Kalvach 6: Quando il Viktoria Plzen riesce a fraseggiare la palla passa quasi sempre tra i suoi piedi. Lucida la gestione dei possessi.
  • Chory 5.5: Isolato, poco e male assistito, prova a fare reparto da solo ma scompare gradualmente e costantemente dai radar.
  • Reznik 5.5: Soffre l’intraprendenza di Mandragora ed è costretto a ricorrere alle cattive: ammonito.
  • Vydra 5: L’ex Udinese non riesce a entrare in partita, naturale conseguenza la sostituzione per far posto a Kliment.
  • Cadu 5: Gomito alto su Dodò, lascia i suoi compagni già in grande difficoltà per contenere le folate della Viola in inferiorità numerica dal 67′.

Fiorentina-Viktoria Plzen, la pagella dell’arbitro Manzano

Fiorentina-Viktoria Plzen, valida per il ritorno dei quarti di finale di Conference League, è stata arbitrata dallo spagnolo Jesus Gil Manzano, coadiuvato dagli assistenti Diego Barbero e Ángel Nevado. Quarto uomo ufficiale José Luis Munuera. Al VAR e AVAR Alejandro Hernández e Guillermo Cuadra. Lascia correre quanto basta con un’oculata gestione dei cartellini. Corretta l’espulsione di Cadu per un gomito alto su Dodò grazie a un tempestivo check. Voto 6.5.

Il tabellino di Fiorentina-Viktoria Plzen

Il tabellino.

FIORENTINA-VIKTORIA PLZEN 2-0

MARCATORI: pts 2′ Nico Gonzalez; sts 3′ Biraghi

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodò (43′ st Faraoni), Milenkovic, Ranieri, Biraghi; Arthur (21′ st Maxime Lopez), Mandragora (45′ st M. Quarta); Nico Gonzalez (8′ pts Sottil), Beltran (30′ st Barak), Kouamé; Belotti (43′ st Ikoné). All. Italiano.

VIKTORIA PLZEN (4-2-3-1): Jedlicka; Hejda, Hranac, Jemelka; Cadu, Kalvach (10′ pts Dweh), Cerv (5o’ st Traoré), Kopic (5′ sts Mosquera); Sulc, Vydra (11′ st Kliment); Chory (25′ st Reznik). All. Koubek.

ARBITRO: Manzano (Spagna).

NOTE: Espulso al 22′ st Cadu per condotta violenta. Ammoniti: Ranieri (F), Chory (VP), Reznik (VP), Gonzalez (F). Angoli: 17-2. Recupero tempo: pt 2′, st 6′, pts 2′, sts 0′.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...