Virgilio Sport

Ricorsi Serie B e C, il 17 luglio l’udienza al Collegio di Garanzia del Coni

Si anticipano i tempi per provare a far partire i campionati di Serie B e C come da calendario. Saranno esaminati i casi di Reggina, Foggia, Perugia e Siena.

13-07-2023 12:20

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Una corsa contro il tempo per provare a far iniziare i campionati di Serie B e Serie C come da calendario. Ecco perché il Collegio di Garanzia del Coni ha dato un’accelerata e discuterà già il 17 luglio, a partire dalle 16:00, i ricorsi di Reggina, contro l’esclusione dalla prossima serie B, di Perugia e Foggia, contro l’ammissione del Lecco in B, e del Siena, escluso dalla Serie C. Da quanto si apprende, l’obiettivo è pubblicare poi le motivazioni nella giornata del 20 luglio.

Per la Reggina è il momento della verità

Sostituita da una ‘X’ sul calendario della prossima Serie B, la Reggina aspetta con ansia di conoscere il proprio futuro. Sarà Serie B o ripartenza dai dilettanti? Ricordiamo cosa ha spinto il Consiglio Federale della Figc, lo scorso 7 luglio, ad escludere gli amaranto dal torneo cadetto in seguito alle rilevazioni della Covisoc. A condannare il club calabrese sono stati i mancati pagamenti all’Erario per 757mila euro con scadenza fissata il 12 luglio, ma che per la Federcalcio dovevano essere regolarizzati entro il 20 giugno. Intanto il Brescia, in quanto club deputato a subentrare alla Reggina, è spettatore più che mai interessato. Insomma, regna il caos. E c’è il rischio concreto che il campionato non parta il 19 agosto, così come previsto.

Caos Serie B, Perugia e Foggia non si arrendono

Gli umbri sono retrocessi in Serie C, mentre i rossoneri hanno mancato la promozione in Serie B perdendo la finale dei playoff contro il Lecco, tornato tra i cadetti 50 anni dopo l’ultima volta. Altro pasticcio. I lombardi, che inizialmente non avevano consegnato l’intera documentazione necessaria sullo stadio in cui avrebbe giocato le partite di campionato, sono stati prima esclusi e poi riammessi in ‘B’. Apriti cielo. Perugia e Foggia hanno quindi presentato ricorso, rivendicando un posto nella prossima edizione della Serie B.

Serie C, in ballo anche il futuro del Siena

L’esclusione del Siena dalla prossima Serie C è legata alla mancata presentazione della fideiussione per l’iscrizione al campionato. Il club del presidente Emiliano Montanari ha annunciato che darà battaglia legale fino alla fine, ma ormai sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che a prendere il posto dei toscani sarà l’Atalanta Under 23, pronta così a seguire le orme della Juventus Next Gen.

Ricorsi di Reggina e Siena: le date da cerchiare in rosso

Una volta chiuso l’iter sportivo, i club, che ricorreranno in tutti i gradi di giudizio, potranno ancora sperare di cambiare le carte in tavola. Come? Ricorrendo al Tar (2 agosto) e, infine, il 29 agosto al Consiglio di Stato. Si prevede un’estate rovente.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...