Virgilio Sport

Serie A, Giudice sportivo: maximulta al Napoli, ecco perchè. Squalificati anche due dirigenti

Mano pesante nei confronti del club di Adl costretto a pagare un'ammenda importante. Quattro squalificati per la prima giornata del prossimo anno

Pubblicato:

Pietro De Conciliis

Pietro De Conciliis

Giornalista

Giornalista pubblicista e speaker radiofonico, per Virgilio Sport si occupa di calcio con uno sguardo attento e competente sui campionati di Serie B e Serie C

All’indomani della 38a ed ultima giornata di Serie A, in attesa del recupero di Atalanta-Fiorentina, sono state ufficialmente rese note le decisioni del giudice sportivo, figlie dei provvedimenti presi dalla classe arbitrale nel weekend appena trascorso. Dai calciatori che salteranno la prima partita della stagione 2024-25 alla maxi multa rifilata al Napoli di Aurelio De Laurentiis per il comportamento assunto dai suoi tifosi, durante la sfida pareggiata con il Lecce di Luca Gotti.

Le decisioni del giudice sportivo dopo la 38esima giornata

Nel fine settimana che ha chiuso la stagione 2023-24 in Serie A, Alessio Zerbin è stato l’unico calciatore a guadagnarsi anzitempo la via degli spogliatoi, in virtù della doppia ammonizione incassata all’Allianz Stadium nel finale di Juventus-Monza, terminata sul punteggio di 2-0.

Al rosso per l’ex Napoli, si aggiungono i gialli pesanti per Yerry Mina del Cagliari e Rolando Mandragora della Fiorentina, puniti “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario”. Erano diffidati e non giocheranno la prima partita della nuova stagione, così come Alberto Grassi dell’Empoli, che deve scontare il secondo di due turni di squalifica inflitti dal giudice sportivo dopo la penultima giornata.

Questi i calciatori che salteranno per squalifica la prima giornata del campionato di Serie A 2024-25:

  • Mina (Cagliari)
  • Mandragora (Fiorentina)
  • Zerbin (Monza)
  • Grassi (Empoli)

Maxi multa al Napoli di De Laurentiis: il motivo

Oltre al danno, la beffa. Al “Maradona”, il Napoli di Francesco Calzona non è riuscito a battere il Lecce di Luca Gotti, già salvo, e a centrare un nono posto che avrebbe potuto significare qualificazione alla prossima Conference League. Inoltre, il club guidato da Aurelio De Laurentiis sarà costretto a pagare un’ammenda di 10.000€ “per avere suoi sostenitori, al 35° del secondo tempo, indirizzato un fascio di luce-laser in direzione del portiere della squadra avversaria”.

Contestualmente, il giudice sportivo della Lega Serie A ha comminato multe anche ad Empoli, Udinese, Hellas Verona e Roma.

Squalificati due dirigenti di Udinese e Frosinone

Porta con sé scorie importanti lo scontro salvezza tra Frosinone e Udinese, che ha sancito la salvezza dei friulani e la tragica retrocessione in Serie B dei ciociari, piegati dal gol di Davis nel finale. Le proteste e il parapiglia verificatosi a metà primo tempo costano caro ai dirigenti Andrea Carnevale (Udinese) e Manuel Milana (Frosinone), squalificati per una giornata effettiva di gara “per avere, al 23° del primo tempo, assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti dei componenti della panchina avversaria”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...