Virgilio Sport

Serie A, la classifica senza errori arbitrali: i rigori della discordia

Come cambia la classifica di serie A senza gli errori arbitrali? Discussioni a non finire sui rigori concessi o negati in varie gare del 14mo turno.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Rigori dati o negati, rigori concessi e poi revocati, rigori contestati oppure non ravvisati: polemiche a non finire nel turno infrasettimanale di serie A. Una giornata importante per la classifica, la quattordicesima: anche per quella senza errori arbitrali. Tutte regolari le partite giocate tra martedì e giovedì? Qualcuna è stata influenzata da eventuali sviste dei fischietti? Quale squadra ha il diritto di lamentarsi? Andiamo con ordine ed esaminiamo nel dettaglio le situazioni più controverse.

Registrati a Virgilio Sport per continuare a vedere questo contenuto

Bastano pochi click

Napoli-Empoli: nel mirino il rigore su Osimhen

Il tecnico dell’Empoli, Zanetti, lo ha definito un “rigorino”, così come qualche autorevole testata sportiva: in realtà il fallo di Marin su Osimhen appare ingenuo, ma indiscutibile. L’attaccante del Napoli è lesto ad avventarsi sul pallone e il calciatore toscano, in ritardo, lo tocca sul tendine d’Achille. Pairetto è ben posizionato e non ha esitazioni: rigore giusto. Nessun dubbio, poi, anche sull’espulsione per somma di ammonizioni di Luperto, per un brutto fallo su Lozano.

Cremonese-Milan: c’era rigore per fallo su Diaz?

I giocatori del Milan e i tifosi rossoneri si sono lamentati molto per un episodio simile al contatto Marin-Osimhen, avvenuto nel corso della partita con la Cremonese. Escalante è in ritardo su Diaz e c’è un tocco sospetto del difensore grigiorosso sull’attaccante di Pioli. Rigore? In realtà no. Perché l’entità del tocco, come spiegato da diversi addetti ai lavori tra cui l’ex arbitro Marelli, non è tale da arrecare svantaggio a Diaz. Corretta la scelta di Rapuano anche su un successivo contatto Messias-Quagliata in area della Cremonese: non c’è fallo del difensore.

Verona-Juventus: due rigori chiesti dagli scaligeri

Le polemiche più aspre, però, sono quelle di Verona-Juventus. Feroci le recriminazioni degli scaligeri per il penalty non concesso per un evidente tocco di mano di Danilo in area, dopo un pallone giocato da Dawidowicz. In realtà, come spiegato da vari ex arbitri, il regolamento assolve il brasiliano: il tocco dell’avversario è ravvicinato e inatteso e la direzione del pallone non è verso la porta. Il Var, invece, consente a Di Bello di vedere come sia Verdi a colpire Bonucci in un successivo contatto in area: rigore revocato (anche se, per la verità, andava concessa punizione a due in area al Verona per la gamba tesa del difensore bianconero).

Arbitri: polemiche in Inter-Bologna e Spezia-Udinese

E le altre partite del turno? Difficile a credersi, ma anche il Bologna ha protestato per la direzione di Colombo nel match di San Siro con l’Inter, perso 6-1. Motivo delle recriminazioni? Il fallo, per la verità piuttosto dubbio, di Lucumì su Lautaro da cui scaturisce il 2-1 su punizione di Dimarco. Sono tanti i dubbi, anche se visto il risultato finale non si può parlare di partita falsata. Proteste anche dello Spezia per una spinta di Pereyra su Caldara nel finale del match con l’Udinese: per Piccinini non c’è fallo e in effetti sembra avere ragione lui.

La classifica senza errori arbitrali di Serie A

Ecco la classifica di Serie A 2022-2023 senza errori arbitrali, aggiornata al netto di tutte le sviste determinanti dei fischietti:

class
reale
diff
punti
class
virtuale
NAPOLI 38 NAPOLI +2 36
LAZIO 30 LAZIO -1 31
MILAN 30 MILAN 30
JUVENTUS 28 JUVENTUS -1 29
INTER 27 FIORENTINA -6 25
ATALANTA 27 ROMA +1 25
ROMA 26 ATALANTA +2 25
UDINESE 24 UDINESE 24
TORINO 20 INTER +3 24
FIORENTINA 19 TORINO -1 21
SALERNITANA 17 SASSUOLO -1 17
SASSUOLO 16 SALERNITANA +1 16
BOLOGNA 16 LECCE -3 15
EMPOLI 14 SPEZIA -4 14
MONZA 13 MONZA +1 12
LECCE 12 EMPOLI +2 12
SPEZIA 10 BOLOGNA +5 11
CREMONESE 7 SAMPDORIA 6
SAMPDORIA 6 CREMONESE +1 6
VERONA 5 VERONA 5

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. In caso di parità di punti tra due o più squadre, è premiata quella che ha subito più penalizzazioni nell’arco del campionato.

L’Albo d’oro del Campionato di Serie A senza errori arbitrali di Virgilio Sport

Ecco i vincitori dello speciale campionato di Virgilio Sport, giunto alla sua quarta edizione.

2019-20: Inter
2020-21: Inter
2021-22: Milan

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...